Saronno. Omicidi in corsia, i piani dell'infermiera per la strage: nell'elenco anche il cugino

SARONNO Per i due amanti non c'era problema che non si potesse risolvere con i farmaci. Il povero nonno Angelo Taroni era affetto da «decadimento cognitivo» e disturbava in casa. L'infermiera ha pronta la soluzione: una bella dose dell'antipsicotico ... Fonte: Il MessaggeroIl Messaggero
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....
Informazione.it - Notizie a Confronto
Notizie a Confronto