Corte di Cassazione: dare dell'”omosessuale” a qualcuno non è più un’offesa

Roma – Secondo quanto stabilito oggi dalla Corte di Cassazione, appellare qualcuno col termine “omosessuale”, sia esso eterosessuale o meno, non è più un’offesa. Una sentenza che tiene conto dell’evoluzione giuridica e sociale del nostro ordinamento e della diversa concezione che si ha oggi della stessa... Fonte: Vesuviolive.itVesuviolive.it
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti
Loading....