Napoli, ingegnere sgozzato sotto casa: aveva sospetti sulla morte del padre

Napoli, ingegnere sgozzato sotto casa: aveva sospetti sulla morte del padre
«Vittorio, io e te dobbiamo parlare». Cinque parole, solo cinque parole fanno scattare la trappola mortale. Finisce così la vita di un uomo. Con un inganno. L'esca scatta quando mancano pochi minuti alle otto di sera. Ore 19,50, viale Maria Cristina di ... Fonte: Leggo.itLeggo.it
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti
Loading....