Utente: Anonimo

Unicredit presenta a Pavia “Acrobazie”, un confronto tra arte contemporanea e arte outsider

http://www.unicreditgroup.eu/it/events/Event0751.htm
Dopo la prima tappa a Monaco di Baviera, UniCredit presenta dal 4 maggio al 4 giugno 2011 la seconda tappa della mostra itinerante Acrobazie nella Residenza Universitaria Biomedica della Fondazione Collegio Universitario S. Caterina da Siena a Pavia.
Milano, 02/05/2011 (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura) La Residenza Biomedica si è distinta per il ruolo innovativo e d’avanguardia nello studio delle neuroscienze, ambito affine e vicino a quello all’arte outsider proposto da Acrobazie. Acrobazie è un lavoro di ricerca che da cinque anni mette a confronto l’arte contemporanea e l’arte outsider. Il progetto Acrobazie prende il via dal 2004 con una prima edizione che ha visto come protagonista Sandrine Nicoletta, la quale ha declinato il tema dell’equilibrio mettendo in scena una performance di due acrobati, ispirando così il titolo dell’intero progetto, nonché della mostra. Acrobazie è composta da 200 opere nate dall’incontro di artisti italiani e di pazienti nell’Atelier di Pittura Adriano e Michele, nato nel 1996 e ospitato presso il Centro di Riabilitazione Psichiatrica Fatebenefratelli di San Colombano. La mostra è un viaggio attraverso la visione dei cinque diversi artisti che, ad ogni edizione, interpretano una delle cinque parole chiave del progetto: equilibrio, come metafora della difficoltà di mantenere un ordine mentale che può sfociare in una caduta intesa come malattia; condivisione, per lottare contro la ghettizzazione di chi sembra diverso; liquidità, per evidenziare la labilità del confine tra salute e malattia; utopia, per l’importanza che rivestono i sogni e la fantasia nei processi cognitivi umani; infine identità, che deve essere sempre valorizzata. Nell’ edizione del 2009 il protagonista è stato Flavio Favelli, che ha scelto come tema del workshop l’identità, resa attraverso il significato ambivalente del marchio: lasciare il proprio segno o piuttosto subire l’imposizione di un’etichetta.

Per maggiori informazioni visitare il sito
http://www.unicreditgroup.eu/it/events/Event0751.htm
Ulteriori Informazioni
Ufficio Stampa
veronica sculati
SEC
Italia
sculati@secrp.it