Utente: Anonimo

SEQUESTRO SCUOLA 8 MARZO A MAGLIANA, ORA METTERE IN SICUREZZA E RIDESTINARE EDIFICIO

http://www.augustosantori.com
Augusto Santori (PDL): “Intervento atteso dalla cittadinanza del quartiere”
ROMA, 25/07/2012 (informazione.it - comunicati stampa - politica e istituzioni) “Era divenuta un dormitorio di immigrati, in un contesto poco chiaro perfino alle forze dell’ordine, da tempo ne chiedevamo lo sgombero per restituire legalità e decoro a uno degli edifici più rilevanti della Magliana, quello della ex scuola 8 marzo di Via dell’Impruneta 51 alla Magliana”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.
“Doveva essere destinato anni fa a commissariato, poi sembrava fatta per l’entrata di un incubatore di imprese in periferia gestito da Sviluppo Italia – prosegue Santori – ma nel frattempo arriva l’occupazione dei centri sociali che porta però a situazioni di sfruttamento arrivate addirittura in Tribunale. In questo ultimo periodo la situazione sembrava gestita da immigrati, la maggior parte presumibilmente irregolare, che abitavano in condizioni degradanti questo edificio, con utenze e servizi a spese dell’intera collettività. Da tempo, anche prima della visita del Sindaco Alemanno a Magliana, ne chiedevamo lo sgombero, il sequestro di oggi è un primo importante e coraggioso passo ma serve un sostegno dal Prefetto e da Roma Capitale, altrimenti sarà tutto inutile. Per il PDL non è solo una questione di sicurezza strutturale, comunque da più di un anno accertata dai Vigili del Fuoco, noi sosteniamo che debba essere restituito decoro a Magliana e una nuova struttura da destinare immediatamente a un nuovo progetto, altrimenti l’operazione degli agenti del XV Gruppo della Polizia Locale guidati da Botta sarà risultata inutile”.
“L’edificio va quindi ridestinato anche a servizi pubblici – conclude Santori – avendo a riguardo le esigenze dei residenti e del territorio, ma senza l’aiuto di Roma Capitale difficilmente potremo arrivare alla risoluzione effettiva del problema”.

Roma, 19 Luglio 2012

Sequestrato palazzo di 6 piani alla Magliana


Si tratta dell’ex scuola “8 marzo” in via dell’Impruneta 51, alla Magliana. Il fabbricato di 6 piani, dichiarato inagibile dallo scorso anno, era già noto alla cronaca per essere stato più volte occupato da soggetti socialmente pericolosi e da extracomunitari irregolari. Gli agenti del XV Gruppo, diretto dal comandante Lorenzo Botta, l’hanno sequestrato con l’apposizione dei sigilli. All’interno dell’edificio, in condizioni di estremo degrado igienico-sanitario, erano state ricavate centinaia di piccolissime stanze, veri e propri loculi, nei quali c’era appena lo spazio per una brandina. Anche la palestra dell’ex scuola era stata trasformata in un alveare di microvani. E’ probabile che tutti gli ambienti venissero affittati in nero a extracomunitari disposti a vivere in celle tra fili elettrici volanti e sporcizia. Si stima che nella struttura vivessero almeno 200 persone con decine di minori. Di tutta la vicenda è stata informata l’Autorità Giudiziaria.

Roma, 19 luglio 2012
Ulteriori Informazioni
Ufficio Stampa
Augusto Santori
Gruppo PDL Municipio Roma XV
Via Dante De Blasi 57
00151 Roma Italia
augustosantori@virgilio.it
3478020091
Allegati
Non disponibili