In difesa dei circa 40 lavoratori precari stabilizzati che rischiano di perdere il posto di lavoro da parte dell’Ente Provincia di Lecce.

In difesa dei circa 40 lavoratori precari stabilizzati che rischiano di perdere il posto di lavoro da parte dell’Ente Provincia di Lecce. Gravissimo atto della giunta di centrodestra.
lecce, (informazione.it - comunicati stampa - società) Nel 2008 circa quaranta lavoratori dell’Ente Provincia di Lecce, impiegati alcuni da parecchi anni con contratti a tempo determinato o co.co.co., venivano stabilizzati a seguito di una complessa procedura che rendeva finalmente fisso e certo un diritto dei cittadini costituzionalmente garantito: il diritto al posto di lavoro a tempo indeterminato.
L’allora giunta di centrosinistra guidata dal sen. Giovanni Pellegrino aveva dimostrato grande sensibilità istituzionale e competenza amministrativa vagliando un piano di stabilizzazione concertato con le organizzazioni sindacali che, peraltro, non fu impugnato dall’opposizione di centrodestra.
Con un’azione che sembra più una prevaricazione o una vendetta dettata dal passaggio di consegne tra amministrazione di centrosinistra a quella di centrodestra guidata da Antonio Gabellone, all’epoca capo dell’opposizione, in data 16 novembre è stata approvata dalla nuova giunta pdiellina una delibera che annulla il precedente piano di stabilizzazione con ciò compromettendo il conquistato diritto dei dipendenti precari al posto di lavoro a tempo indeterminato.
Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di IDV e fondatore dello “Sportello Dei Diritti”, cogliendo l’appello dei lavoratori che in data odierna si sono visti notificare le lettere che preavvisano il licenziamento, chiede un deciso passo indietro alla giunta Gabellone al fine di poter avviare ogni iniziativa utile affinché si continui a garantire il diritto al posto di lavoro nei confronti di queste moderne vittime dell’alternanza politica perché il diritto al posto di lavoro dovrebbe essere considerato “sacro”.
In difesa dei circa 40 lavoratori precari stabilizzati che rischiano di perdere il posto di lavoro da parte dell’Ente Provincia di Lecce.
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
giovanni d'agata
 provincia di lecce (Leggi tutti i comunicati)
via belluno
73100 lecce (Lecce) Italia
dagatagiovanni@virgilio.it
3889411240
“Vieni via con me”. La poesia degli Stabilizzati dell’ente Provincia di Lecce “Vieni via con me”. La poesia degli Stabilizzati dell’ente Provincia di Lecce  -  ieni Via con Me RESTO perché voglio aver un futuro QUI nella mia terra, nella terra dove sono nato, dove sono cresciuto, dove ho la mia famiglia; nella terra dove vorrei crescere i miei figli VADO VIA perché il mio futuro me lo hanno cancellato RESTO QUI perché ho…
Adesione al sit–in di lunedì 29 novembre innanzi alla Prefettura di Lecce in favore degli stabilizzati della Provincia Adesione al sit–in di lunedì 29 novembre innanzi alla Prefettura di Lecce in favore degli stabilizzati della Provincia  -  Saremo al fianco dei lavoratori stabilizzati della Provincia di Lecce per difendere il diritto al posto di lavoro. Esordisce così Giovanni D’Agata, Componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia…
Il Partito democratico del golfo di Policastro a sostegno dei dipendenti della Comunità Montana Il Partito democratico del golfo di Policastro a sostegno dei dipendenti della Comunità Montana  -  Ieri sera presso la sala consiliare del Comune di Caselle in Pittari si è svolto un importante incontro pubblico, organizzato dal Partito Democratico del Golfo di Policastro in collaborazione con il locale gruppo di opposizione, per discutere della…
Camera: 18 lavoratori precari senza contratto Camera: 18 lavoratori precari senza contratto  -  Quello del precariato, in Italia, è ormai un fenomeno diffuso e caratteristico della nostra società lavorativa, un aspetto malsano che tende ad abbracciare le più disparate categorie generando squilibri e distorsioni nel mercato occupazionale; è possibile trovare precari giovani, meno giovani, diplomati,…
Lettera indirizzata al Presidente della Repubblica Lettera indirizzata al Presidente della Repubblica  -  Ecc. mo Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano Palazzo del Quirinale 00187 Roma Oggetto: Richiesta intervento Ecc. mo Presidente, Le scrivo la presente per verificare la possibilità di un Suo intervento data la Sua nota sensibilità in tema di diritto al lavoro e per…
Loading....