Iran: inizia il processo ai sette leader baha'i

Martedi 12 gennaio 2010, ha avuto inizio a Teheran il processo contro i sette dirigenti baha’i
http://bassanobahai.blogspot.com/2010/01/inizio-processo-sette-dirigenti-bahai.html
, (informazione.it - comunicati stampa - politica e istituzioni) Il processo dei sette dirigenti baha’i imprigionati ha avuto inizio oggi in Iran. Le prime notizie indicano che il processo è caratterizzato da numerose violazioni delle procedure di un giusto processo.
«Abbiamo saputo che non sono stati ammessi osservatori», ha detto Diane Ala’i, rappresentante della Baha’i International Community presso le Nazioni Unite a Ginevra. «Il fatto è oltraggioso, dato che i sette sono stati trattenuti in carcere solo a causa delle loro credenze religiose, contro tutte le norme dei diritti umani.
«Abbiamo saputo anche che perfino i legali hanno dovuto discutere per entrare – legali che comunque non hanno mai potuto incontrare gli accusati per quasi due anni.
«Si sono viste entrare le persone del Ministero dell’Intelligence che interrogheranno i prigionieri e una troupe cinematografica e fare domande sulla natura del processo», ha detto.
La signora Ala’i ha anche rimarcato che lunedì sera un sito Web iraniano affiliato alla televisione di stato ha messo in rete una storia annunciando che il processo era già incominciato ed elencando le stesse accuse infondate mosse in passato contro i sette.
«In ogni caso, tutto ciò lascia pensare che si tratti di un processo irregolare, molto simile ai processi farsa inscenati in Iran negli ultimi mesi», ha detto.
I sette sono la signora Fariba Kamalabadi, il signor Jamaloddin Khanjani, il signor Afif Naeimi, il signor Saeid Rezaie, la signora Mahvash Sabet, il signor Behrouz Tavakkoli e il signor Vahid Ti-zfahm.
Tranne uno, sono stati arrestati tutti il 14 maggio 2008 a Teheran nelle loro abitazioni. La signora Sabet è stata arrestata il 5 marzo 2008 mentre si trovava a Mashhad. Da allora sono stati trattenuti nella prigione Evin e per un anno non hanno avuto comunicazione formale delle accuse né la possibilità di in-contrare un legale.
«Qualunque cosa accada, è chiaro che il processo di questi sette innocenti è il processo dell’intera co-munità religiosa ed è un tentativo di intimidire ulteriormente e ostracizzare tutti i baha’i iraniani semplicemente perché hanno opinioni religiose diverse da quelle delle persone al potere».

Per vedere l’articolo:
http://news.bahai.org/story/748

Copyright 2010 by the Baha’i World News Service
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Faeseh Mazza
 Associazione Baha'i Bassano del Grappa (Leggi tutti i comunicati)
Vicolo Cornolare 5
36060 Romano d'Ezzelino (Vicenza) Italia
faesehmazza@tele2.it
Allegati
Non disponibili
DIRITTI UMANI E LIBERTA' RELIGIOSA IN IRAN DIRITTI UMANI E LIBERTA' RELIGIOSA IN IRAN  -  - GINEVRA, 5 gennaio (BWNS) – Recenti sviluppi in Iran hanno suscitato gravi preoccupazioni sulla sorte dei sette dirigenti baha’i il cui processo è stato fissato per martedì prossimo. «Troppe volte la comunità baha’i in Iran è stata sottoposta a campagne di diffamazione e a false accuse inventate per…
RINNOVATO SOSTEGNO AI SETTE DIRIGENTI BAHA'I IN PRIGIONE IN IRAN DA PARTE DI ALCUNI GRUPPI PER I DIRITTI UMANI. NEW YORK, 9 marzo 2011 (BWNS) RINNOVATO SOSTEGNO AI SETTE DIRIGENTI BAHA'I IN PRIGIONE IN IRAN DA PARTE DI ALCUNI GRUPPI PER I DIRITTI UMANI. NEW YORK, 9 marzo 2011 (BWNS)  -  Mahvash Sabet, insegnante di scuola e madre di due figli, è stata messa in prigione il 5 marzo 2008 ed è stata tenuta in isolamento per 175 giorni. Il 14 maggio 2008, sono stati arrestati altri sei eminenti…
La detenzione dei dieci baha'i fa crescere l'apprensione per gli altri prigionieri La detenzione dei dieci baha'i fa crescere l'apprensione per gli altri prigionieri  -  NEW YORK, 27 gennaio (BWNS) – La mancanza di notizie sui dieci baha’i che sono stati arrestati ai primi del mese in Iran fa crescere l’apprensione per la loro sorte. Oltre a essere in ansia per loro, si teme anche che le accuse contro queste dieci persone siano usate…
PROCESSO AI SETTE DIRIGENTI BAHA'I IN IRAN PROCESSO AI SETTE DIRIGENTI BAHA'I IN IRAN  -  GINEVRA 20 gennaio 2010 – La Baha’i International Community ha saputo oggi che le autorità iraniane hanno notificato ai legali de sette dirigenti baha’i imprigionati che la prossima sessione del processo avrà luogo il 7 febbraio p.v. Durante la prima sessione del processo, che ha avuto luogo il 12 gennaio…
IRAN: GUARDIAMO AI BAHA'I E NON SOLO A SAKINEH  -  Quando guarda all’Iran l’Italia è assorta dal caso di Sakineh, la donna adultera e coinvolta (sembra) nell’omicidio del marito. Ma Sakineh non deve far distogliere l’attenzione da altri casi importanti, mi scrive una coppia di iraniani di fede bahai residenti nel Canton Ticino. La notizia riguarda i…
Loading....
Informazione.it - Notizie a Confronto
Comunicati Stampa