Utente: Anonimo

Storage IBM: ancora successi nel mercato italiano

IBM si conferma prima per il sesto trimestre consecutivo nel mercato dei sistemi storage di classe enterprise guadagnando 3,5 punti di market share e raggiungendo una quota del 56,3%
Milano, 08/07/2011 (informazione.it - comunicati stampa - information technology) Il mercato italiano dello storage si conferma in crescita e secondo IDC anche nel primo trimestre del 2011 i sistemi storage IBM conservano la leadership nella maggior parte delle aree di prodotto.

Nell’area dei dischi esterni, che ha registrato una crescita generale del 4,6% rispetto allo stesso trimestre 2010, IBM conferma la sua posizione di leader di mercato aumentando la propria quota di 4,1 punti.

In particolare IBM guadagna il primo posto nel segmento entry – che è quello che cresce di più in Italia con un tasso del 39,7% rispetto allo stesso periodo del 2010 – con il 31,5% di quota grazie all’ottimo rapporto prezzo/prestazioni offerto dal sistema DS3500 e alle competenze dei suoi partner che sono in grado di integrare questa offerta con le soluzioni legate al mondo System x.

IBM guadagna anche posizioni nel segmento low end aumentando la propria quota di mercato di 2,9 punti grazie all’ottima accettazione delle soluzioni Storwize V7000 e delle proposte integrate Rapid Application Storage, ideali per piccole medie imprese che vogliono funzionalità di classe enterprise pur avendo budget contenuti, e delle soluzioni Real Time Compression Appliance in grado di aumentare significativamente lo spazio utilizzabile nei sistemi storage NAS.

Infine IBM si conferma prima per il sesto trimestre consecutivo nel mercato dei sistemi storage di classe enterprise guadagnando 3,5 punti di market share e raggiungendo una quota del 56,3%.
Principale protagonista di quest’area rimane la famiglia IBM DS8000 arricchita a maggio di nuove funzionalità per la gestione interna automatica ed ottimizzata di storage multi-livello e per il supporto di ambienti che richiedono la condivisione sicura di servizi eterogenei all’interno di un unico sistema. Si afferma sempre di più il sistema di classe enterprise XIV che si presenta come la soluzione ideale per i progetti di virtualizzazione e di cloud computing, a costi di gestione estremamente ridotti.

“Siamo molto soddisfatti di questi risultati – commenta Giovanni Calvio, Manager of Storage Platform - e siamo certi che il mercato continuerà a darci grandi soddisfazioni per tutto il 2011 anche perchè oltre al valore delle nostre soluzioni possiamo contare su una rete di Business Partner sempre più competenti e specializzati.”
“ Il mercato sta apprezzando la nostra strategia e la nostra capacità di offerta – ha precisato Calvio - la nostra gamma di soluzioni sfrutta diverse tecnologie di memoria (SSD, dischi e nastri) con prezzo/prestazione differenziato a seconda delle esigenze e degli ambienti ma ha un unico obiettivo: massimizzare l’efficienza delle infrastrutture storage, riducendo i costi per la protezione e conservazione dei dati.
“Tutto questo è coerente con quanto ci chiedono i nostri clienti che sono costretti ad affrontare ogni giorno la sfida di dover gestire il fenomeno dei big data, ovvero la crescita esponenziale dei dati, senza disporre necessariamente di risorse aggiuntive.
”In questo contesto le soluzioni IBM di deduplica e compressione dei dati, thinprovisioning, virtualizzazione e riallocazione automatica dei dati su tier differenti fanno parte di un cammino che partendo da un processo di consolidamento ed efficientamento dell’infrastruttura arriva alla creazione di un ambiente in grado di erogare e fruire di servizi cloud privati o pubblici che siano.”

Per ulteriori informazioni:
IBM Italia
Alessandra Apicella
Tel 02.5962.5460
ale_apicella@it.ibm.com

Pleon
Sara Magri
Tel 02 006629.204
sara.magri@pleon.com
Ufficio Stampa
Patrizia Pia
Pleon Srl
Via Lorenzini, 4
20139 Milano Italia
patrizia.pia@pleon.com
020066290
Allegati
Non disponibili