Utente: Anonimo

Festival Internazionale Il Sacro attraverso l'Ordinario, XIX edizione. 18 settembre - 12 ottobre 2012, Torino e Piemonte

Martedì 18 settembre prossimo prenderà il via a Torino la XIX edizione del Festival internazionale “Il Sacro attraverso l’Ordinario”, rassegna diretta da Giordano V. Amato in programma fino al 12 ottobre che propone un viaggio nella dimensione spirituale dell’essere attraverso spettacoli, concerti, laboratori. Venticinque giornate dense di eventi per oltre quaranta appuntamenti a Torino e in 5 città del Piemonte
torino, 14/09/2012 (informazione.it - comunicati stampa - spettacolo)

Festival Internazionale
IL SACRO ATTRAVERSO L’ORDINARIO
Martedì 18 settembre – venerdì 12 ottobre 2012
(XIX edizione)


Nessuno è in grado di parlare di ciò che è spirituale se non
attraverso ciò che è ordinario. La conquista di una dimensione
spirituale procede a partire dall’ordinarietà.
Se consideriamo lo spirituale come straordinario,
esso rimarrà sempre sconosciuto e impenetrabile,
estraneo al nostro vissuto: un’immaginazione, un mito non attivo.
Non portiamo il divino al livello dell’ordinarietà,
ma rendiamo divine le nostre vite momento dopo momento.

Venticinque giornate dense di eventi per oltre quaranta appuntamenti (tredici dei quali in prima assoluta o regionale) disseminati tra Torino e altre cinque città con protagonisti artisti provenienti da sei paesi del mondo. Sono gli intrecci e gli scambi a caratterizzare IL SACRO ATTRAVERSO L’ORDINARIO 2012.
Il festival internazionale diretto da Giordano V. Amato che propone attraverso spettacoli, concerti, laboratori e testimonianze attive un’indagine sulla dimensione spirituale dell’essere, giunto alla sua XIX edizione, punta sugli incroci e sulle collaborazioni. Se fin dal suo esordio la kermesse ha offerto un viaggio alla ricerca del significato del sacro a partire dalla qualità quotidiana dell’esistenza per dialogare con quanto c’è di straordinario, quest’anno è ancor più caratterizzata da uno scambio composito e variegato.
La multidisciplinarietà che ha contraddistinto la manifestazione si amplifica, non solo per il fatto che l’orientamento degli artisti è sempre più volto alla mescolanza di generi e linguaggi, ma in particolar modo per l’esigenza di riflettere e confrontarsi aprendosi al diverso.

Dal 18 settembre al 12 ottobre spazio quindi alla pluralità, cominciando dalla direzione artistica che viene condivisa e, accanto a quella generale di Giordano V. Amato, si affianca quella degli artisti Eliana Cantone, Domenico Castaldo e Fabrizio Modonese Palumbo per le diverse sezioni. Un programma di eventi che dal teatro alla musica, dalle performance di arte al cinema, dalla danza alla letteratura, offre una proposta multiforme e adatta ad adulti, bambini e famiglie.

Il SACRO ATTRAVERSO L’ORDINARIO conferma la formula per sezioni, partendo da OSPITALITA’ INTERNAZIONALE che si sdoppia in BJIA, diretta da Modonese Palumbo, dedicata a eventi musicali e di contaminazione tra le discipline artistiche, e AUREA, diretta da Domenico Castaldo, che si occuperà principalmente di teatro proponendo spettacoli di artisti e giovani compagnie europee, da Bulgaria, Danimarca e Olanda. Prosegue la sezione STORIE DI ALTRI MONDI, dedicata alle attività dell’omonima Residenza Multidisciplinare, diretta da Eliana Cantone. Si confermano quella dedicata ai giovani professionisti, ZONA GIOVANI IN MUTAMENTO e IL SACRO FUOCO / FOCUS DEL SACRO, che propone una distribuzione territoriale.

Il SACRO ATTRAVERSO L’ORDINARIO si svolge in gran parte a Torino nel suggestivo complesso storico dell’ex cimitero di San Pietro in Vincoli e in altre sedi del centro città, per toccare pure Chivasso, Cuneo, Pecetto, Caraglio e Chiaverano. Due i laboratori appositamente prodotti: The Garden, a cura del Laboratorio Permanente di Domenico Castaldo, direttore della Sezione “Aurea”, e Desiderio, a cura di Doriana Crema, presente nel festival con un nuovo spettacolo.

L’edizione 2012 presenta inoltre importanti sinergie che IL SACRO ATTRAVERSO L’ORDINARIO ha stabilito nel corso degli anni con enti di grande rilievo, tra i quali: MITO Settembremusica, Torino Spiritualità, Museo Nazionale del Cinema, Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte, Fondazione Teatro Piemonte Europa, Salone Internazionale del Libro, Associazione Piemonte delle Residenze, Blah Blah, Master di Teatro Sociale e di Comunità dell’Università di Torino.

Assume un ruolo centrale il lavoro svolto dalla Residenza Multidisciplinare Storie di altri Mondi, in particolare nell’attenzione alle tematiche e problematiche sociali, al disagio e nei percorsi con le persone diversamente abili. Una linea di lavoro che Il Mutamento Zona Castalia, sotto la direzione di Eliana Cantone, sta sviluppando con impegno e interesse nella dimensione di professionalità che gli compete.

L’inaugurazione, prevista per martedì 18 settembre, è con una grande festa colorata e varia che negli spazi di San Pietro in Vincoli Zona Teatro comincerà alle 19,30 con il “Party” nel quale i curatori delle diverse sezioni si presenteranno al pubblico. Alle 20 toccherà al Laboratorio di Ricerca Permanente sull’arte dell’attore di Domenico Castaldo con “Si canterà danzando \ Si danzerà cantando”, un breve concerto di canti a cappella. Alle 21,15 debutterà in prima assoluta “Contratto a tempo indeterminato”, la coproduzione Il Mutamento Zona Castalia-Teatro Popolare Europeo con protagonisti Eliana Cantone e Alberto Pagliarino. Si chiuderà alle 23 con un set a due di Fabrizio Modenese Palumbo e Little Annie che proporranno un percorso tra musica e narrazione.

Il calendario si snoderà poi tra grandi eventi, come quello che il 22 settembre, grazie alla collaborazione con MITO SettembreMusica, vedrà sul palco del Teatro Colosseo un’importante e articolata serata con un inedito tris di musicisti. A cominciare dai Lichens, il progetto creato da Robert Lowe, seguito dai Demdike Stare, gruppo inglese che propone un ricercato lavoro sonoro che attinge in gran parte da fonti musicali d’archivio, fino ad arrivare agli americani Om che presenteranno il loro nuovo album per la prima volta in Europa. Altrettanto significativa la serata del 19 settembre al Blah Blah con "Evangelista" il nuovo progetto di Carla Bozulich, l'artista che nelle sue performance propone esperienze che vanno oltre la musica e che coinvolgono l'ascoltatore in un ampio spettro emozionale (da non perdere per i fan di Diamanda Galas, Lydia Lunch e Patti Smith) e sempre al Blah Blah il 20 settembre appuntamento con “L'Océan", gruppo di sperimentazione-improvvisazione-costruzione di macchine sonore realizzato da e con ragazzi diversamente abili.
Particolare il laboratorio del 19 settembre “Nuvole riflesse” che vedrà mescolarsi musica, poesia e pittura cinese; mentre il Continente Nero sarà protagonista il 23 settembre con “Imaginary Africa” per un viaggio tra i suoni di ispirazione africana. Una commedia d’ambientazione polacca, invece, è “Storia di un Dibbuk” presentata in prima assoluta il 26 settembre da Marina Bassani.
Il cinema troverà spazio il primo ottobre al Massimo con la proiezione di “My reincarnation”, il film di Jennifer Fox che racconta l’avvincente storia dell’ultimo maestro tibetano reincarnato.




I LUOGHI DEL FESTIVAL

Torino
San Pietro in Vincoli Zona Teatro via San Pietro in Vincoli 28
Teatro Astra via Rosolino Pilo 6
Blah Blah via Po 21
Teatro Gobetti via Rossini 8
Teatro Colosseo via Madama Cristina 71

Altre sedi
Teatro Comunale di Chivasso - Chivasso (TO)
Teatro Toselli - Cuneo
Chiesa dei Batù - Pecetto (TO)
Teatro Civico di Caraglio - Caraglio (CN)
Teatro Bertagnolio - Chiaverano (TO)


LE SEZIONI



18 settembre / 9 ottobre
STORIE DI ALTRI MONDI (SAM)
Direzione artistica Eliana Cantone

STORIE DI ALTRI MONDI propone iniziative legate all’intercultura, al dialogo e alla conoscenza di culture e tradizioni differenti con produzioni e co-produzioni a cura della compagnia organizzatrice, spettacoli ospiti, iniziative legate al territorio di Borgo Dora e all’attività dell’omonima Residenza Multidisciplinare.
Si segnalano Contratto a tempo indeterminato, nuova creazione de Il Mutamento Zona Castalia, realizzata in collaborazione con il Teatro Popolare Europeo; Io sono te, spettacolo in cui attori professionisti incontrano ragazzi diversamente abili; Il Matto, realizzato con i giovani professionisti del laboratorio L’ascolto e l’incontro; significativi i progetti di Teatro sociale e di comunità che coinvolgeranno i ragazzi delle scuole cittadine, in particolare quelli del territorio di Borgo Dora interessato dall’azione della Residenza e le loro famiglie.


21 / 25 settembre
BJIA
Direzione artistica Fabrizio Modonese Palumbo

IL SACRO ATTRAVERSO L’ORDINARIO prosegue nella propria vocazione rivolta all’ospitalità di quegli artisti che spaziano dalle forme tradizionali alle più avanzate sperimentazioni. Negli anni sono stati innumerevoli gli ospiti di fama internazionale, in ambito teatrale e musicale, tra i quali Jean-Claude Carrière, Alejandro Jodorowsky, Barba e l’Odin Teatret, Fernando Arrabal, Sotigui Kouyaté, Mamadou Dioume, Tapa Sudana, Amelia Cuni, Terry Riley, David Hykes, Current 93, Nurse With Wound, Cindytalk, Julia Kent.
Nel 2012 le sezioni dedicata alle ospitalità di artisti stranieri sono due: BJIA che ospiterà eventi principalmente musicali e performativi e AURE, che ospiterà spettacoli prevalentemente teatrali.
Il 22 settembre, grazie alla collaborazione con MITO SettembreMusica, BJIA realizzerà un’importante ed articolata kermesse al Teatro Colosseo, con ospiti dall’Inghilterra e dagli Stati Uniti. Altrettanto significativa la serata che propone “L'Océan" al Blah Blah, gruppo di sperimentazione/improvvisazione/costruzione di macchine sonore realizzato da e con ragazzi diversamente abili e sempre al Blah Blah l "Evangelista" il nuovo progetto di Carla Bozulich, l'artista che nelle sue performance propone esperienze che vanno oltre la musica e che coinvolgono l'ascoltatore in un ampio spettro emozionale (da non perdere per i fan di Diamanda Galas, Lydia Lunch e Patti Smith).




2 / 7 ottobre
AUREA
Direzione artistica Domenico Castaldo

La Sezione AUREA è dedicata principalmente alle proposte di giovani professionisti provenienti da paesi europei e di compagnie italiane selezionati tra numerose proposte dall’attore e regista Domenico Castaldo.
Saranno in cartellone gli spettacoli di artisti provenienti da Danimarca, Olanda, Bulgaria oltre che da Malta e Milano, esperienze che collocano al centro della propria ricerca l’autoindividuazione attraverso il lavoro di gruppo.
Accanto a questi la compagnia di Domenico Castaldo proporrà la prima del proprio spettacolo/concerto Figurelle.
La sezione è inoltre arricchita dalla presenza di FaberfEst, parata/spettacolo dedicata a Marc Chagall che sarà realizzata verso il tramonto nel suggestivo chiostro di San Pietro in Vincoli dalla Compagnia Faber Teater.


8 / 12 ottobre
IL SACRO FUOCO / FOCUS DEL SACRO

Strettamente collegato al lavoro della Residenza Multidisciplinare Storie di altri mondi, IL SACRO FUOCO / FOCUS DEL SACRO propone cinque appuntamenti che il Festival realizzerà presso altrettante sedi regionali. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Associazione Piemonte delle Residenze e coordinata da RIZOMI Rete di Teatri Indipendenti, organismo al quale fanno capo diverse Residenze e compagnie piemontesi che opera per favorire la visibilità, incentivare le collaborazioni e promuovere la distribuzione territoriale del prodotto culturale.
I cinque appuntamenti proposti da IL SACRO FUOCO sono realizzati, in uno spirito di rete, in altrettante sedi di Residenze Multidisciplinari, riportando l’attenzione sul loro operato all’interno di specifici territori e creando un’occasione di visibilità e conoscenza delle proposte artistiche de IL SACRO ATTRAVERSO L’ORDINARIO presso sedi diverse. L’edizione 2012 propone lo spettacolo Contratto a tempo indeterminato, di Giordano V. Amato e Alessandra Rossi Ghiglione, con Eliana Cantone e Alberto Pagliarino, coproduzione a cura de Il Mutamento Zona castalia e del Teatro Popolare Europeo.


27 / 30 settembre
ZONA GIOVANI IN MUTAMENTO

Alla sua seconda edizione, la sezione prosegue il percorso iniziato nel 2009 con la sezione “TEATRI DEL TEMPO PRESENTE” e proseguita nel 2010 con “ATTI SINTETICI”. L’obiettivo è di concentrare l’attenzione di un più vasto pubblico sul bisogno immediato - di sostegno e di visibilità - espresso dai giovani artisti che hanno scelto la via della professionalità; bisogno che potrà trovare alcune risposte in questa sezione dedicata alle giovani compagnie piemontesi che si sono particolarmente distinte, nell’ultimo anno, per la loro attività.
Per il secondo anno l’iniziativa si realizza in collaborazione e con il sostegno della Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte.

Prosegue la collaborazione con Torino Spiritualità che segnalerà diversi eventi de Il Sacro attraverso l’ordinario tra le attività collaterali delle proprie iniziative. Si tratta di un importante sostegno comunicativo che permetterà ad un pubblico più vasto di venire a conoscenza delle nostre proposte.

Attività collaterali

LABORATORI

Desiderio
percorso con Doriana Crema
Mercoledì 12, giovedì 13, venerdì 14 settembre, dalle 17:00 alle 21:30
sabato 15 settembre, dalle 13:00 alle 19:00

Il coraggio di essere in contatto in ogni istante con la propria autenticità, in una forma semplice, pulita, dove la trasparenza lascia apparire ciò che c’è così com’è.
Ritrovare il bandolo della matassa per recuperare la fonte, l’origine delle cose, così come sono.
Dov’è la memoria del nostro primo respiro, del nostro primo passo, primo suono, primo incontro, dove si è nascosto e come ricontattare l’impulso che ci porta verso la vita in maniera semplice.
Il seminario sarà condotto da Doriana Crema con la partecipazione di Fabio Castello.

Stage teatrale sul tema del Didduk
a cura di Marina Bassani
Sabato 29, domenica 30 settembre, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00
Sala Antico Macello, via Matteo Pescatore 7

The Garden
a cura del Laboratorio Permanente di Ricerca sull’Arte dell’Attore di Domenico Castaldo
San Pietro in Vincoli Zona Teatro
Venerdì 5, sabato 6, domenica 7 ottobre
dalle ore 12:00 alle ore 17.00

Una pratica sul canto diretta da Domenico Castaldo e dagli attori del Laboratorio Permanente di Torino.
Si viene, si fa silenzio, si ascolta, si respira, si canta, si sta assieme agli altri, nel loro muoversi, nel loro pulsare, si apre la porta del percepire, si vibra, possibilmente ci si libra sulle vibrazioni prodotte. Si torna.


INGRESSI

Intero € 10,00 - Ridotto, Tessera Piemonte Card, residenti Circoscrizione 7 € 8,00

Cinema Massimo / Sala 3 Intero € 6,00 - Ridotto, Aiace, militari, under 18 e studenti universitari € 4,00

MATINÉES Intero € 5,00 - Ridotto, Tessera Piemonte Card, residenti Circoscrizione 7 € 3,50

IL SACRO FUOCO / FOCUS DEL SACRO, posto Unico € 3,00
Per info: www.mutamento.org
Ufficio Stampa
luigina moretti
ufficio stampa
via legnano 22
10128 torino (Agrigento) Italia
luiginamoretti@virgilio.it
347 7986180