Utente: Anonimo

Venditalia 2012. Distribuzione automatica, innovazione e tecnologia per superare la crisi

http://www.venditalia.com
La creatività “made in Italy” che piace all'estero.
Milano, 12/05/2012 (informazione.it - comunicati stampa - fiere ed eventi) Si conclude oggi, sabato 12 maggio, Venditalia 2012, l’unica esposizione internazionale in Italia dedicata alla distribuzione automatica organizzata da Confida, l’associazione nazionale aderente a Confcommercio – Imprese per l’Italia che riunisce le imprese del comparto.

Oltre 32.000 metri quadrati di spazi espositivi, 315 le aziende espositrici, con +17% rispetto alla precedente edizione del 2010, e una presenza straniera che è cresciuta del 62%: “Un segnale incoraggiante in questo momento di profonda crisi economica, considerato che la nostra produzione di distributori automatici e di sistemi di pagamento viene esportata per oltre il 70%” afferma Lucio Pinetti, presidente di Confida e Venditalia.

La partecipazione di operatori stranieri in forte crescita ha fatto registrare numerose presenze: Europa occidentale, Est europeo, Nord Africa, ma soprattutto Nord e Sud America, con in testa il Brasile. Molte le trattative commerciali che sono state concluse in questi giorni da parte degli operatori stranieri, che riconoscono all’Italia il primato di affidabilità e tecnologia all’avanguardia. Anche nazioni in questo momento in crisi come la Spagna riconosco al Vending un ruolo economico importante per traghettare l’economia verso il superamento i questa congiuntura.

Le aziende espositrici a Venditalia si dicono soddisfatte degli accordi commerciali siglati in questi quattro giorni di manifestazione.

Con oltre 2 milioni di macchine installate in Italia, una ogni 29 abitanti, il settore impiega circa 35.000 addetti. Ogni giorno il Vending coinvolge circa 22 milioni di persone in una molteplicità di situazioni d´uso.

Secondo lo studio di settore del 2011, presentato in anteprima a Venditalia, il comparto è cresciuto nel complesso del 2,3%, passando da circa 2,58 miliardi di euro a oltre 2,6 miliardi. Anche il numero delle consumazioni (le erogazioni di ogni distributore) sono aumentate, sfiorando la soglia dei 6,5 miliardi nel 2011, facendo registrare un +2,5%.

Tra i prodotti in crescita, spiccano le capsule di caffè monoporzionato. Nel 2011 ne sono state consumate circa 115 milioni in più rispetto all’anno precedente, con un aumento intorno al 7%. In calo gli snack e i pasti pronti (rispettivamente -1% e -3%). In lieve crescita le bevande calde e fredde, con un incremento di circa l’1%
Ulteriori Informazioni
Ufficio Stampa
Allegati
Non disponibili