L’ITALIA E IL CAFFÈ: UNA LOVE STORY

Una ricerca svolta dalla Camera di Commercio di Milano, ICO (International Coffee Organization), e De’Longhi in occasione della giornata mondiale del caffè ha studiato le abitudini di consumo e le preferenze degli italiani.
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - cibi e bevande) Il consumo di caffè è cresciuto del 2% negli ultimi due anni, diventando il secondo prodotto più commerciato dopo il petrolio. L’Europa rimane il primo consumatore al Mondo, con l’Italia al secondo posto per l’importazione del caffè dopo la Germania.

Proprio in Italia, a Venezia, è nata la prima caffetteria d’Europa. Era il 1645, e da allora l’abitudine di bere il caffè-nata presso le classi agiata- si è diffusa ovunque, diventando un vero e proprio rito nella vita di molti.

Una ricerca svolta dalla Camera di Commercio di Milano, ICO (International Coffee Organization), e De’Longhi in occasione della giornata mondiale del caffè ha studiato le abitudini di consumo e le preferenze degli italiani.
Il 97% beve caffè –espresso, americano, cappuccino o macchiato – 1 o più volte al giorno, mentre solo il 3% delle popolazione non consuma bevande a base di caffè. In media gli italiani bevono circa 4 caffè al giorno di cui solitamente 2 a casa, 1 al bar e 1 in ufficio, principalmente in 3 momenti della giornata: colazione, metà mattina e fine pasto/cena.

Ma secondo Gabriella Baiguera, una tra le massime esperte di caffè italiana, le differenze più grandi sono nel consumo. Nel Nord Italia, per esempio, si beve perlopiù l’espresso nelle versioni normale, lungo o ristretto e per la maggior parte zuccherato. Se macchiato la preferenza va al latte caldo o latte e cacao (marocchino) in una scintillante tazzina di vetro.
Al Sud invece va per la maggiore un espresso ristretto, in tazzina molto calda, zuccherato e accompagnato da un bicchierino di acqua ghiacciata da bere tassativamente prima del caffè per sopportarne la temperatura e per assaporarlo meglio. Al Centro invece si preferisce il ristretto, a volte macchiato.

Anche tra uomini e donne ci sono delle differenze: il 77,7% delle donne preferisce bere un macchiato o un cappuccino (specialmente a colazione), mentre solo il 23,7% degli uomini aggiunge latte all’espresso. Inoltre, le donne consumano caffè fino al primo pomeriggio, mentre gli uomini bevono caffè fino a tarda notte.

In casa gli italiani restano fedeli alla moka (87%), utilizzando il caffè già macinato. Il caffè in capsule trova sempre più estimatori, mentre quello in chicco non ha ancora conquistato l’Italia, e all’estero e in Nord Europa aumenta il mercato per quello in grani.

Il consumo e le preferenze cambiano da paese a paese, addirittura da regione a regione, ma una cosa è certa: la storia d’amore tra l’Italia e il caffè è destinata a durare.
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Comunicatori su Misura
 Comunicatori su misura (Leggi tutti i comunicati)
(Bologna) Italia
info@comunicatorisumisura.com
Allegati
Non disponibili
Turismo, dopo Expo – Camera Commercio Milano: Ricerca e Convegno Turismo, dopo Expo – Camera Commercio Milano: Ricerca e Convegno  -  Istituto Europa Asia IEA EUROPASIA Europe Asia Institute Informa Alla Camera di Commercio convegno sul turismo in Italia ed a Milano dopo l’evento: un bilancio estremamente positivo DAL SUCCESSO DI EXPO NUOVA STRATEGIA PER LO SVILUPPO DELLA CITTA’ Nel 2015 l’ Italia risulta…
Il consumo del caffè riduce il rischio di cirrosi epatica  -  Dopo che studi avrebbero evidenziato che bere caffé riduce il rischio del diabete, il rischio del cancro del colon, inoltre protegge dalle malattie gengivali e dentali e sarebbe utile anche per la vista, ora si è scoperto che la nera bevanda ha un ulteriore effetto positivo. Secondo una nuova…
Sclerosi Multipla: un alto consumo di caffè potrebbe ridurne il rischio Sclerosi Multipla: un alto consumo di caffè potrebbe ridurne il rischio  -  Bere tanto caffè ogni giorno - più di 900 ml o circa sei tazze - è collegato ad un rischio ridotto di sclerosi multipla (SM), lo ha scoperto una ricerca pubblicata on-line sul Journal of Neurology Neurosurgery & Psychiatry. I ricercatori suggeriscono che la caffeina, uno…
La pausa caffè: il momento più amato dagli italiani La pausa caffè: il momento più amato dagli italiani  -  Tutto il giorno di corsa sommersi di lavoro e telefonate, a pranzo un panino veloce e poi? Poi c’è bisogno di un break. A confermarlo sarebbero i dati della ricerca Gidp-Gruppo intersettoriale direttori del personale, secondo i quali le pause caffè dei dipendenti sul luogo di lavoro nel 52% dei…
“UN CAFFÈ CON L’ESPERTO” “UN CAFFÈ CON L’ESPERTO”  -  “Un caffè con l’esperto”: è l’ultima intuizione mediatica di Claudio Campagnolo, noto come direttore ed editore del celebre Uno Magazine. Il periodico che seppe anticipare i social web dedicando ampi spazi ai lettori i quali, su singoli argomenti, potevano esprimersi anche con una sola parola quanto con commenti…
Loading....