Utente: Anonimo

Al Teatro Comunale di Bologna, da martedì 1 marzo, il Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart in un nuovo allestimento con regia, scene e costumi di Pier Luigi Pizzi

Pier Luigi Pizzi cura regia, scene e costumi del capolavoro mozartiano proposto nella versione viennese del 1788, il Maestro Thomàs Pàl dirige l' Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna, con un cast di fama internazionale.
Forlì, 24/02/2011 (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura) Don Giovanni di Mozart al Teatro Comunale di Bologna il 1 (ore 20), 2 (ore 20), 4 (ore 20), 6 (ore 15,30), 8 (ore 20), 9 (ore 20), 11 (ore 18), e 13 marzo 2011 (ore 15,30).

Al Teatro Comunale di Bologna in scena un nuovo allestimento del Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, dramma giocoso in due atti su libretto di Lorenzo Da Ponte.
-----------------------------
Arriva a Bologna l'opera che ha inaugurato lo Sferisterio Opera Festival 2009 di Macerata, dedicato al tema dell'inganno e curato nella Direzione Artistica da Pier Luigi Pizzi.
Pier Luigi Pizzi cura regia, scene e costumi del capolavoro mozartiano proposto nella versione viennese del 1788, il Maestro Thomàs Pàl dirige l' Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna, con un cast di fama internazionale.
------------------------------
"Un'opera particolarmente legata alla mia carriera - spiega Pizzi - con la quale ho debuttato come scenografo a Genova nel 1952, poi come regista nel '77 al Regio di Torino (con protagonista Ruggero Raimondi), e che adesso torno a mettere in scena con una compagnia di cantanti ideali". In una scatola scenica fortemente prospettica, in cui fondali pareti e soffitti a specchio rimandano l'immagine dei personaggi, si consumano gli amorosi inganni e le illusioni dell'amore che sono al centro dell'opera mozartiana, e si svolge la vicenda del protagonista che - dice Pizzi - "si prende gioco consapevolmente della morte, ma non puo' sfuggire alla dannazione che la morte stessa gli ha destinato" . Tra questi specchi i personaggi si vestono e si svestono, come nella scena iniziale in cui il seduttore Don Giovanni si spoglia nella sua alcova.
Il ruolo del libertino e seduttore e' affidato allo stile ed alla vocalita' mozartiana di Nmon Ford, già premiato al Teatro delle Muse di Ancona, e di Alessio Arduini.
Anna Corvino e Zuzanna Markova saranno Donna Anna, mentre nel ruolo di Donna Elvira, la piu' battagliera delle amanti ingannate da Don Giovanni, la pesarese Carmela Remigio e Valentina Corradetti.
Il basso marchigiano Andrea Concetti e Luca Tittoto nei panni di' Leporello, Guido Loconsolo e' Masetto, Manuela Bisceglie e Giuseppina Bridelli ( già sentita nel Coro dei contadini a Macerata 2009) nel ruolo di Zerlina, il tenore Juan Francesco Gatell e' Don Ottavio, Alessandro Guerzoni e' il Commendatore.
I movimenti coreografici sono di Roberto Pizzuto, le luci sono di Sergio Rossi. Maestro del Coro Lorenzo Fratini: nel Coro dei contadini cantano Francesca Pacileo, Paulo Lopes Paolillo, Andrea Zaupa, tutti allievi de La Scuola dell'Opera italiana di Bologna, ente con il quale l'Associazione Arena Sferisterio ha sottoscritto un protocollo d'intesa volto a favorire la formazione di giovani cantanti.

----------------------------------------------
INFO:
www.comunalebologna.it
Tel. 051.529958 (dal martedì al venerdì ore 10,00-17,00)
Ulteriori Informazioni
Giancarlo Garoia
RETERICERCA

retericerca@libero.it
Allegati
Non disponibili