Utente: Anonimo

AL VINITALY ALLEGRINI PRESENTA: SAN POLO, MONTALCINO – “LA CANTINA DEGLI ESTETI E DEGLI AMBIENTALISTI”

MERCOLEDÍ 28 MARZO 2012 - ORE 11.45 - PADIGLIONE 6 STAND E5
Milano, 23/03/2012 (informazione.it - comunicati stampa - varie) Allegrini, in occasione della 46° edizione di Vinitaly, ospita un evento dedicato alla tenuta toscana di San Polo di Montalcino e alla sua cantina. 22 ettari situati in un luogo ideale per produrre un Brunello d’eccellenza: un poggio che si affaccia sul Monte Amiata e domina la bellissima vallata di Sant’Antimo. Al di la degli straordinari paesaggi dei vigneti della tenuta è la nuova cantina a catturare grande attenzione.
Artefice dell’innovativa opera architettonica è l’architetto Michele Giannetti, che, per la prima volta, illustrerà il progetto della “cantina degli esteti e degli ambientalisti”, perfetto esempio di bioarchitettura.
Si tratta di un omaggio ai principi d’integrazione nel territorio e dello sfruttamento delle fonti energetiche naturali, un’architettura godibile, rispettosa, originale, dedicata agli appassionati, agli esteti, agli ambientalisti: rappresenta il futuro delle cantine.
Le strategie seguite dall’architetto nella progettazione della cantina sono state l’inserimento nel paesaggio, il risparmio energetico e la tradizione.
La cantina, infatti, è completamente interrata e riprende l’andamento delle curve del livello del luogo, inserendosi in modo naturale alle forme presenti.
Sono stati utilizzati sistemi naturali di raffrescamento che, insieme al massimo isolamento termico degli ambienti, garantiscono un grande risparmio energetico.
La cantina é composta da due fasce quasi parallele: la prima dedicata agli ingressi con le zone di lavoro, la seconda con le zone di invecchiamento. Le zone di lavoro sono aperte e luminose, quelle adibite all’invecchiamento del vino sono protette e isolate grazie al notevole interramento.
Nel reparto invecchiamento le pareti sono rivestite con pietra naturale con alto coefficiente di porosità. La pietra utilizzata é un’arenaria della zona e riprende l’estetica, in chiave moderna, delle cantine tradizionali.
I soffitti a volta sono eseguiti con elementi modulari in gesso che oltre ad interagire con l’areazione interna, funzionano come schermi per una illuminazione diffusa indiretta, conferendo allo stesso tempo un aspetto architettonico contemporaneo. In tutta la cantina sono stati utilizzati pavimenti industriali con speciali trattamenti in resina.
Insieme all’architetto Giannetti, prenderanno parte al dibattito Marilisa Allegrini e Nicola Biasi, enologo della tenuta.
Al termine dell’incontro seguirà la degustazione guidata di San Polo, Brunello di Montalcino Riserva 2004 e un light lunch dedicato alla cucina toscana, curato dagli Chef Alessandro Gilmozzi e Paolo Donei.

Allegrini ti aspetta al Vinitaly PADIGLIONE 6 STAND E5

Allegrini
La famiglia Allegrini è protagonista della storia di Fumane e della Valpolicella fin dal XVI secolo. Con circa 100 ettari di vigneti sulle colline dell’area Classica, nei comuni di Fumane, Sant'Ambrogio e San Pietro In Cariano, tramanda la cultura della vite e del vino. Il capostipite della nuova generazione è Giovanni Allegrini che iniziò la sua attività giovanissimo. Perfezionò l’arte della vinificazione agendo con rigore nella selezione delle uve e introducendo alcune importanti innovazioni dal punto di vista viticolo, come gli impianti a guyot e l’infittimento della densità dei ceppi in vigneto. Dopo la sua scomparsa, nel 1983, l’eredità aziendale è passata nelle mani dei figli Walter (purtroppo scomparso nel 2003), Marilisa e Franco, che, in poco tempo hanno saputo portare l’azienda, che produce circa 900.000 bottiglie all’anno, ai massimi vertici internazionali. Oggi Allegrini è uno dei produttori più blasonati della Valpolicella Classica, ed è considerata una delle realtà vinicole italiane più premiate e riconosciute nel mondo.
Negli ultimi dieci anni la curiosità e lo spirito imprenditoriale hanno portato Allegrini al di fuori dei confini della Valpolicella, in Toscana. Nel 2001, a Bolgheri, è nato così Poggio al Tesoro: 50 ettari di vigneto, vicinissimi al mare, oggetto di una viticoltura curata e meticolosa. Nel 2007, Marilisa Allegrini ha, inoltre, acquisito la proprietà di San Polo, in una delle zone considerate tra le perle dell’enologia italiana: Montalcino, dove si produce il monumentale Brunello. Anche in Toscana gli Allegrini intendono coniugare tradizione ed innovazione, così da esaltare, attraverso prodotti unici, l’eccellenza del Made in Italy.

Per maggiori informazioni:
Allegrini
Ufficio Marketing e Comunicazione
Via Giare 9
37022 Fumane (VR)
tel +39 0456832011
www.allegrini.it
info@allegrini.it

Ufficio stampa
Meridian Communications
Via Cuneo, 3
20149 Milano
tel +39 02 48519553
meridiancommunications.it
chiara.viti@meridiancommunications.it
laura.adami@meridiancommunications.it
silvia.ceriotti@meridiancommunications.it
Ufficio Stampa
silvia ceriotti
meridian communications
Italia
meridiancommunications@meridiancommunications.it
Allegati
Non disponibili
COMUNICATI WIDGET
Pubblica liberamente i comunicati di Informazione.it sul tuo sito. SCOPRI COME...