Utente: Anonimo

PENSIONI. FATUZZO (PP), LA MAGGIORANZA NON HA UNA LINEA CHIARA SUL PROBLEMA PENSIONI.

Non passa giorno che esponenti dell’attuale Governo esternino il loro pensiero in materia pensionistica, molto spesso in contrasto tra loro. Non è credibile che un giorno il nostro sistema pensionistico sia stato messo in sicurezza e l’altro che abbia bisogno di una seria riforma.
, 21/10/2009 (informazione.it - comunicati stampa - politica e istituzioni) Non passa giorno che esponenti dell’attuale Governo esternino il loro pensiero in materia pensionistica, molto spesso in contrasto tra loro. – ha dichiarato il Segretario Nazionale del Partito Pensionati, Carlo FATUZZO – Non è credibile che un giorno il nostro sistema pensionistico sia stato messo in sicurezza e l’altro che abbia bisogno di una seria riforma.

Il messaggio che si sta dando a milioni di lavoratori-aspiranti pensionati – ha proseguito FATUZZO – è che questo Governo può varare, nel momento più impensabile, qualsiasi riforma che danneggi ulteriormente i lavoratori, con conseguente innalzamento dell’età pensionabile e pensioni più povere.

Il Partito Pensionati ritiene che sia giunto il momento che sia proprio il Presidente del Consiglio BERLUSCONI a chiarire, una volta per tutte, le intenzioni del Governo e spiegare qual’è il senso, la portata e l’incidenza dei provvedimenti già adottati da questo Governo relativi all’aumento dell’età pensionabile. Forse – ha concluso FATUZZO – i lavoratori hanno quantomeno diritto a un po’ di chiarezza e a delle certezze.
Ulteriori Informazioni
Ufficio Stampa
Luigi Ferone
Partito Pensionati
Piazza Oberdan, 6
34100 Trieste Italia
pensionati@libero.it
340-1484738
Allegati
Non disponibili