Guido Scorza, relatore del convegno nazionale sul futuro del copyright, intervistato da LaLeggePerTutti.it

Il copyright, tra mercato legale e pirateria. Intervista all'avv. Guido Scorza
http://www.laleggepertutti.it
COSENZA, (informazione.it - comunicati stampa - information technology)

Intervista all'avv. Guido Scorza

La Legge Per Tutti: Ritiene che il copyright, così com'è attualmente disciplinato, debba essere riformato a favore di una maggiore fruibilità dei contenuti sulla rete?

Guido Scorza: Il copyright trova, da secoli, la sua ragion d'essere nell'esigenza di massimizzare la circolazione della cultura, del sapere e dell'informazione. Se, oggi, nella società dell'informazione e nell'era dell'accesso, così di frequente, finisce con il rappresentare un limite alla diffusione del sapere, mi sembra evidente che vi sia qualcosa che non funzioni e che vada cambiato prima che sia troppo tardi.

 

LLPT: Ritiene che la rete internet debba subire maggiori regolamentazioni e controlli al fine di evitare la continua violazione delle norme sul copyright?

G.S.: No. Le regole ci sono. Quello che manca è, semmai, un'adeguata cultura digitale. Ma non può svilupparsi una cultura digitale in un Paese analogico. Se attraverso norme e regole riusciremo a rendere moderno e digitale il nostro Paese, ogni altro problema culturale finirà con l'essere risolto in modo automatico: dobbiamo far apprezzare ai c.d. nativi digitali che il digitale è un valore prezioso che va rispettato perché da esso dipende il loro futuro e quello del Paese. E' un messaggio, tuttavia, impossibile da trasmettere in un paese analogico e televisivo come il nostro…

 

LLPT: L'Italia è uno dei paesi con maggiore tasso di pirateria al mondo. Ritiene che ciò derivi dalla percezione, da parte dei netizen, della rete come un porto franco in cui fare ciò che più aggrada loro, in perfetto anonimato, o che ormai gli utenti si siano accorti che il copyright è un dinosauro che necessiti di riforme sostanziali?

G.S.: Non condivido la premessa. Chi l'ha detto che l'italia è il Paese con il maggior tasso di pirateria al mondo? Non esistono studi e ricerche indipendenti idonee ad offrire una misurazione fedele del fenomeno. Lo ha, di recente, riconosciuto la stessa Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni. Neppure l'industria dei contenuti, d'altro canto, ci attribuisce un simile primato negativo. Escluderei, comunque, che la colpa sia delle leggi, sostanzialmente uniformi in tutti i Paesi europei. Il problema, come detto, è culturale: da noi può essere difficile spiegare ad un ragazzino – ma anche ad un adulto – il valore dell'immateriale.

Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
andrea infusino
 freelance seo (Leggi tutti i comunicati)
Italia
comunicatiseo@gmail.com
Allegati
Non disponibili
Fulvio Sarzana, ospite al Convegno sul futuro del copyright di Cosenza organizzato da LaLeggePerTutti.it Fulvio Sarzana, ospite al Convegno sul futuro del copyright di Cosenza organizzato da LaLeggePerTutti.it  -  Traiamo alcuni estratti dal volume “LIBRO BIANCO su diritti d'autore e diritti fondamentali nella rete internet”, di cui l'avv. Sarzana è stato coautore. Negli anni trenta, quando fu affidato all'architetto Robert Moses il compito di…
Intervista a Fabio Guglielmi, presidente Professionecasa, sul futuro tecnologico del franchising immobiliare Intervista a Fabio Guglielmi, presidente Professionecasa, sul futuro tecnologico del franchising immobiliare  -  Trovi allineato l’attuale scenario operativo del RE italiano in considerazione delle evoluzioni tecnologiche e metodologiche che stanno impattando e trasformando tutte le professioni? Trovo che un’ampia fascia del Real Estate italiano -…
A Milano il Primo Convegno Nazionale sulle Attività negli Spazi Confinati A Milano il Primo Convegno Nazionale sulle Attività negli Spazi Confinati  -  Con l’ultimo tragico incidente, anche Vipiteno (6 giugno 2011, due vittime) aggiunge il proprio nome al lungo elenco di località che sono ormai indissolubilmente legate ad altrettante tragedie che hanno visto dei lavoratori perdere la vita mentre operavano all’interno di…
Al Politecnico di Milano il Primo Convegno Nazionale sulle attività negli Spazi Confinati Al Politecnico di Milano il Primo Convegno Nazionale sulle attività negli Spazi Confinati  -  Davanti a una platea di oltre 200 partecipanti si è tenuto lo scorso 26 ottobre presso il Politecnico di Milano, nell’ambito della Campagna Nazionale promossa dall’Agenzia Europea di Bilbao, il Primo Convegno Nazionale sulle attività negli Spazi Confinati.…
31° Convegno Nazionale ANUSCA : obiettivo risultati concreti 31° Convegno Nazionale ANUSCA : obiettivo risultati concreti  -  In un momento in cui è necessario misurare i risultati concreti dei processi di semplificazione nell'ottica di ridurre i costi della macchina pubblica ed aumentare ll'efficienza dei servizi, il mondo dei Sistemi Demografici è chiamato in causa in prima linea essendo ancora la più…
Loading....