Utente: Anonimo

UNIONI CIVILI, MUNICIPIO XV BOCCIA PROPOSTA DI INIZIATIVA POPOLARE

http://www.augustosantori.com
PDL: “Centrosinistra consapevole inutilità dell’iniziativa”
roma, 25/07/2012 (informazione.it - comunicati stampa - politica e istituzioni) “La proposta di iniziativa popolare che proponeva il riconoscimento delle unioni civili e il sostegno alle nuove forme familiari e l’approvazione del relativo regolamento è stata oggi bocciata dal Consiglio del Municipio XV”, così dichiarano in una nota Augusto Santori, Giovanna Romeo, Marco Palma, Luigi Di Bella, Rossella Paniconi e Fabio Ficosecco, consiglieri del PDL del Municipio XV.
“La proposta sostenuta dalla giunta Paris – insiste la nota – nonostante il parere contrario degli uffici che rimandava naturalmente alla normativa nazionale la competenza della materia, non ha avuto il sostegno della maggioranza di centrosinistra in Consiglio e di fatto ha politicamente dimostrato l’inutilità della proposta e la messa in minoranza del Presidente Paris”.
“Il fallimento di questo genere di proposte, che hanno una valenza puramente strumentale e ideologica – conclude Santori – senza alcuna efficacia in termini di risvolti pratici per quelle che sono le reali coppie di fatto lanciano anche un messaggio politico molto chiaro: il Registro delle Unioni civili che diverse settimane fa il Municipio XV aveva approvato non gode più della maggioranza necessaria per supportarlo. Abbiamo risparmiato qualche soldo per iniziative così strumentali e, allo stesso tempo, possiamo dire con soddisfazione che il Municipio XV non è municipio così rosso come si pensava”.

Roma, 24 Luglio 2012

Omniroma-MUNICIPIO XV, MAGGIORANZA: SU COPPIE FATTO NOI ANDIAMO AVANTI
(OMNIROMA) Roma, 25 LUG - "Solo un incidente di percorso il fatto che la maggioranza ieri non abbia avuto in aula i numeri per confermare il parere positivo sulla delibera comunale di iniziativa popolare ' Riconoscimento delle unioni civili e sostegno alle nuove forme di familiari - Approvazione Regolamento' già espresso dalla stessa Giunta e dalla Commissione consiliare competente, pur evidenziando limiti tecnici nella proposta dei cittadini".
Lo
dichiarano, in una nota congiunta, i capigruppo di maggioranza in municipio XV Alessio Conti (Civica) Mimma Alfonzo Miani (Pd) e Alfredo Toppi (Sel) "D'
altronde - proseguono i capigruppo - il parere espresso dalla stessa maggioranza è carico di significato politico, perché, aldilà di tutte le imprecisioni (impossibili da correggere giacché tali delibere sono, per Regolamento, non emendabili), il tentativo dei cittadini e la necessità di dare strumenti di tutela a realtà conclamate devono essere recepite dalle Istituzioni. Roma Capitale è una delle poche città che ancora non ha una normativa che regolamenti questi aspetti della vita delle persone e pertanto ben venga qualsiasi iniziativa che funga da stimolo. Il Municipio XV si era espresso già favorevolmente, con proprio atto deliberativo, istituendo il registro delle coppie di fatto (Mozione n.15 del 18 Aprile 2012) al quale seguirà, a giorni, l' approvazione da parte della Giunta, del Regolamento che ne disciplinerà l' iscrizione, segno che, in attesa che Roma Capitale e il Governo Italiano diano un segno di vita sul tema, noi andiamo avanti, avendo come faro l' estensione delle tutele e consci che la portata della questione non possa più essere ignorata dalle Istituzioni".
red


UNIONI CIVILI, A PARIS NON RESTA ALTRO CHE PRENDERE IN GIRO LE COPPIE DI FATTO
Augusto Santori (PDL): “Immobilismo e ideologia producono sterili iniziative”

“Al Presidente Paris, alla sua Giunta e alla maggioranza di centrosinistra non resta altro che prendere per i fondelli le coppie di fatto, andando ad annunciare a qualche mese dal voto un registro che non avrà alcun valore legale né riuscirà a risolvere le problematiche scottanti che oggi le coppie di fatto chiedono alla politica, quali le questioni testamentarie e quelle relative all’assistenza durante le cure”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.
“L’esperienza di Bologna e quelle dei Municipi X e XI confermano l’inutilità di questa iniziativa – insiste la nota – di natura ideologica e quindi strumentale nel coprire l’immobilismo della giunta guidata da Paris. Si tratta a dire il vero più di una partita tutta interna al centrosinistra per la spartizione dei voti tra PD e SEL. Paris sarà contento nel sentirsi dire che sarà l’unica giunta a guida PD (X e XI sono guidate da presidente del SEL) ad aver istituito questo registro, nella soddisfazione ideologica dei militanti e, però, nella disillusione delle coppie di fatto le quali da questo registro non riceveranno alcuna risposta”.
“La bocciatura di ieri – conclude Santori – è però un messaggio di una parte del PD che non vuole sottostare alle tare ideologiche del Presidente e ha avuto il coraggio di affossare quella proposta”.

Roma, 25 Luglio 2012
Ulteriori Informazioni
Ufficio Stampa
Augusto Santori
Gruppo PDL Municipio Roma XV
Via Dante De Blasi 57
00151 Roma Italia
augustosantori@virgilio.it
3478020091
Allegati
Non disponibili

Consulta le schede di ...