Multe e Codice della Strada: se la segnaletica del divieto di sosta è estemporanea il verbale è nullo per informazione inadeguata

Esemplare sentenza del Giudice di Pace di Lodi
Lecce, (informazione.it - comunicati stampa - società) Capita assai spesso di vedersi rimossa o multata la propria autovettura lasciata precedentemente in sosta senza averne compreso la ragione perché la segnaletica di divieto era posta su segnali amovibili e poco comprensibili, con conseguente ed inevitabile grande arrabbiatura.
È su un principio logico alquanto condivisibile che si è basato il giudice di pace di Lodi che con la sentenza n. 1186/11 del 02-12-2012 segnalata da Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, ha stabilito che in casi del genere è da ritenersi inadeguata la segnalazione del divieto di sosta posto estemporaneamente per consentire il servizio di pulizia strade, se la stessa sia effettuata su cartelli amovibili posti a ridosso del marciapiede, privi di frecce in grado di indicare ove detto divieto vige, e non collocati di fronte alla strada oggetto dell’attività di pulizia ad opera del Comune.
Nella fattispecie, la conseguenza è che il verbale relativo alla sanzione amministrativa per presunta violazione dell’articolo 7 del Codice della strada è da considerarsi nullo.
Nel caso in questione il giudice onorario ha accolto il ricorso di un automobilista, che peraltro è solito trasportare nella zona una persona disabile avverso un verbale per violazione dell’articolo 7 che come è noto disciplina la sosta dei veicoli, in quanto la polizia municipale del Comune lombardo non ha dimostrato che il divieto sia stato adeguatamente segnalato.
La circostanza che nella zona individuata il servizio di pulizia delle strade avviene una volta al mese induce inevitabilmente che gli automobilisti abbiano difficoltà a comprendere quando possono o non possono parcheggiare la propria auto: a comprova di tanto vi è la documentazione fotografica depositata dal ricorrente che prova come il divieto di sosta sia segnalato su un cartello amovibile posto sul marciapiede privo di qualsiasi tipo di ancoraggio; inoltre i segnali non sono stati posti di fronte alla via dove dovrebbe eseguirsi l’attività di pulizia.
Tali ragioni fanno sì che la cartellonistica segnaletica risulti inadeguata perché l’automobilista che percorre la strada in questione rischia di non vedere il cartello, posto a ridosso del marciapiede e privo di frecce indicative del divieto. Non va neanche tralasciato che il segnale può essere abbattuto per svariate ragioni. Tutti motivi che rendono nullo il verbale di contestazione.
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
giovanni d'agata
 provincia di lecce (Leggi tutti i comunicati)
via belluno
73100 lecce (Lecce) Italia
dagatagiovanni@virgilio.it
3889411240
Allegati
Non disponibili
La segnaletica turistica con codice QR di Tarquinia allo Smau Business 2011 di Bologna  -  La segnaletica turistica con codice QR del Comune di Tarquinia allo Smau Business 2011, il salone della ricerca industriale che si è svolto l’8 e il 9 giugno a Bologna. All’importante evento ha partecipato l’azienda di comunicazione visiva Skylab Studios,…
Tutor: multe annullate dal Giudice Tutor: multe annullate dal Giudice  -  Importante ed innovativa sentenza del 16 settembre 2011 del Giudice di Pace di Casarano avv. Franco Giustizieri in materia di competenza territoriale e validità dei verbali elevati mediante rilevazione con tutor. Il giudice ritiene competente il foro di residenza del presunto trasgressore ed annulla il verbale per…
MARCO LODOLA - Personale d’ arte contemporanea - "LODOLA IN LOVE" MARCO LODOLA - Personale d’ arte contemporanea - "LODOLA IN LOVE"  -  La Galleria Canovaccio entra nel 40° anno della sua attività ospitando l’ artista che più di tutti ha influenzato l’ ultima biennale di Venezia presentando un’ istallazione all’ interno della Cà D’ oro, ribattezzata per l’ occasione Cà Lodola, dove una moltitudine di…
Tutor: multe annullate. Innovativa sentenza della Cassazione per le infrazioni multiple al Cds.  -  L’importante decisione che si riporta per la validità del procedimento logico argomentativo seguito, costituisce un prezioso precedente per quanti vorranno ricorrere a questo tipo di sanzioni amministrative che in effetti non denotano una particolare…
Giudici di Pace: proclamazione dello sciopero nazionale dal 21 novembre al 2 dicembre 2011 Giudici di Pace: proclamazione dello sciopero nazionale dal 21 novembre al 2 dicembre 2011  -  Senza la normalizzazione e la legalizzazione della condizione della magistratura di pace, con 700 giudici di pace già in scadenza definitiva del mandato il 31 dicembre prossimo, ed i restanti 1600 giudici di pace in scadenza nei successivi 2 anni, si arriverà…
Loading....