Utente: Anonimo

ThyssenKrupp Elevator Italia: per Regione Lombardia ascensori tra i più veloci d’Europa

161 metri, 39 piani, raggiungibili in meno di 30 secondi: primato tecnologico di 8 metri al secondo per il grattacielo più alto d’Italia
, 31/10/2008 (informazione.it - comunicati stampa - varie) ThyssenKrupp Elevator Italia, divisione di ThyssenKrupp Elevator AG, una delle più grandi aziende che costruiscono, installano e offrono servizi nel campo delle tecnologie per il trasporto verticale e orizzontale, annuncia l’assegnazione del prestigioso ordine per la fornitura e montaggio in opera di tutti gli impianti elevatori necessari alla movimentazione de “l’Altra Sede della Regione Lombardia”, sita in via Melchiorre Gioia 35, a Milano: un progetto dall’architettura unica, la cui ultimazione è prevista per fine 2009, già notoriamente distinto per i suoi tanti primati di eccellenza e costituito da 4 edifici sinusoidali di circa 45m di altezza e da una torre principale di 161m, la più alta in Italia. La velocità da record di 8m/s caratterizzerà gli impianti di ThyssenKrupp Elevator, appositamente progettati e realizzati per AltraSede. Gli ascensori saranno utilizzati all’interno dell’intero complesso architettonico per assicurare in tutti gli edifici il trasporto veloce e sicuro dei flussi degli oltre 3000 dipendenti di Regione Lombardia e del pubblico esterno.

ThyssenKrupp Elevator Italia consolida ulteriormente la propria posizione in uno dei mercati più importanti per il settore ascensoristico mondiale. Dichiarazione di Roberto Rossi, Amministratore Delegato della Società: “Parliamo dell’ordine più importante finora preso da ThyssenKrupp Elevator Italia. Riguarderà difatti l’edificazione già nota del primo grande palazzo pubblico in Italia da mezzo millennio a questa parte (a Milano l'ultima sede di un Governo con carattere monumentale è stato il Castello Sforzesco nel '500). In questo contesto l’opera ha richiesto il più avanzato livello tecnologico disponibile, e siamo orgogliosi che ThyssenKrupp Elevator Italia sia stata scelta per questo scopo. In assoluto la più prestigiosa referenza in Italia, AltraSede della Regione Lombardia si aggiunge alla lunga serie di successi che continuiamo a raccogliere su tutto il territorio.”

Dichiarazione di Gaetano Salonia, Presidente e Direttore Generale di Consorzio Torre, guidata da Impregilo S.p.A., primo general contractor in Italia: “Siamo molto orgogliosi di poter prender parte alla realizzazione di questa colossale opera: ricca di forti connotazioni culturali, oltre che architettoniche e urbanistiche, il grattacielo di AltraSede sarà espressione della nuova fisionomia di Milano e del suo nuovo skyline. Fondamentale per il tipo di struttura è stata per noi la sicurezza di poterci avvalere della lunga esperienza di ThyssenKrupp Elevator per la realizzazione di impianti che superino gli standard di sicurezza e offrano ai passeggeri la tecnologia più avanzata e il design più innovativo possibile, nel massimo del confort”.

I lavori consistono nella fornitura di tutti i materiali e apparecchiature, assistenze, manovalanze, prestazioni di maestranze e tecnici specializzati necessari per il montaggio in opera di tutti gli impianti elevatori previsti nel progetto, per un totale di 32 impianti con le caratteristiche esteticamente e funzionalmente identificate a regola d’arte. Nel dettaglio:

  • Per la torre: 6 impianti 7 m/s, carico 1.800 kg, 2 impianti da 8 m/s (i più veloci in Italia), carico 1.800 kg e un montacarichi di servizio e antincendio da 2,5 m/s
  • Per i 4 edifici sinusoidali: 19 ascensori passeggeri, carico da 1.800 kg, con velocità di 2 m/s, 11 fermate, e 4 montacarichi, velocità 1m/s, carico da 2.500 kg.


  • La costruzione di edifici alti come la torre principale comporta la necessità di adottare soluzioni ad alto contenuto tecnologico, in grado di soddisfare requisiti di velocità e smaltimento del traffico. I quattro edifici sinusoidali (alti circa 45 m), che ospitano un elevato numero di uffici e spazi adibiti a diverse funzioni, accoglieranno un elevato numero di persone ogni giorno, e pertanto necessitano di impianti di elevazione adeguati per lo smaltimento del traffico, ma anche il corretto svolgimento delle funzioni di mantenimento (grazie ai montacarichi).

    Primato tecnologico
    Le caratteristiche che qualificano ulteriormente gli impianti ThyssenKrupp Elevator sono: la velocità degli impianti, il confort ovvero l’accelerazione rispetto al tempo (misurata in Jerk), il sistema di controllo DSC, e i massimi livelli di sicurezza.

    Con una velocità di 8m/s, tra i più veloci in Europa e i più veloci in Italia, gli ascensori di ThyssenKrupp Elevator Italia rispondono in maniera ottimale alla necessità di movimentazione degli utenti. Infatti in meno di 30 secondi sarà possibile raggiungere l’ultimo piano del grattacielo, alto 161 metri d’altezza.

    Per i sistemi di tale livello tecnologico è determinante la relazione esistente tra le sollecitazioni fisiche (accelerazioni) agenti sui passeggeri e la corrispondente percezione di comfort. ThyssenKrupp Elevator Italia ha previsto un’accelerazione rispetto al tempo (Jerk) di 1,2m/s. Per ascensori con una velocità così alta è necessario il mantenimento dei valori al di sotto dei 1,6 Jerk, in una scala di riferimento che varia da 1,2 a 1,6 Jerk. Un valore superiore indicherebbe un’accelerazione eccessiva rispetto alla soglia di tolleranza del corpo umano, che causa sensazioni di malessere e disorientamento.

    Altra importante soluzione tecnologica per la prima volta introdotta da ThyssenKrupp Elevator in Italia è il sistema DSC – Destination Selection Control. Si tratta di un sistema molto innovativo brevettato da ThyssenKrupp che consente di eliminare la bottoniera di cabina e scegliere il piano di destinazione direttamente dalla hall. In questo modo il sistema rileva l’ascensore più vicino in grado di garantire la corsa più veloce, risparmiando tempo ed energia. Si tratta dell’unico valido sistema per consentire un flusso ottimale del traffico passeggeri, anche nell’ora di punta. Gli impianti installati, infatti, garantiranno il flusso di 874 persone ogni 5 minuti.

    Un sofisticato sistema di controllo assicurerà il corretto funzionamento degli impianti. Avanzati sistemi di sicurezza sono stati inoltre progettati per i due impianti più veloci dell’edificio.

    Breve Nota sul progetto
    L´altra Sede di Regione Lombardia, che sta sorgendo nell´area di 30. 000 mq compresa tra via Pola, via Algarotti, via Melchiorre Gioia, largo de Benedetti e viale Restelli, è il risultato di un concorso internazionale di progettazione vinto nel 2004 dal raggruppamento temporaneo di imprese composto da Pei Cobb Freed & partners di New York, Caputo partnership e Sistema Duemila. Il vincitore è stato scelto tra dieci progetti presentati dai concorrenti ammessi al concorso, selezionati a loro volta da un totale di 98 candidature pervenute da parte di prestigiosi progettisti di tutto il mondo. Il bando di concorso indicava come parametri di valutazione dei progetti la Qualità della soluzione architettonica, la Qualità funzionale e le Innovazioni costruttive e impiantistiche, quali si richiedono a un complesso edilizio pubblico di grande qualità e bellezza, ecologicamente esemplare, capace di rappresentare un´eccellenza per architettura, ecologia, comfort, funzionalità, impiego di materiali e di tecnologie innovative. Sarà un grande complesso edilizio pubblico, con la torre centrale di 39 piani alta 161 metri, ispirato ai principi di qualità, bellezza, accessibilità e risparmio, pienamente inserito nel tessuto urbano - tanto da costituire un "pezzo di città rinnovata" - con un mix di funzioni amministrative, culturali, di rappresentanza e di svago, migliaia di metri quadrati di verde e giardini pensili e impianti eco-compatibili d´avanguardia.

    Impregilo S.p.a. quotata alla Borsa Italiana, è il primo General Contractor in Italia e si posiziona tra i più importanti gruppi di costruzioni generali a livello internazionale. Con oltre 12 mila dipendenti dalle elevate competenze e con un uno straordinario know-how tecnico, il Gruppo opera a livello mondiale nella realizzazione di grandi opere infrastrutturali, nella realizzazione di progetti di grande valenza architettonica, nel settore dell’ingegneria impiantistica e dei servizi ambientali, ed è inoltre un importante player mondiale nel settore delle concessioni, in particolare di reti autostradali, di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e nel trasporto dell’energia.
    ThyssenKrupp Elevator Italia è una divisione di ThyssenKrupp Elevator AG, una delle società leader a livello mondiale nel settore ascensoristico, rappresentata da oltre 800 sedi in più di 60 paesi. Con circa 40.000 dipendenti, ha generato vendite per un valore di oltre 4,7 miliardi di euro nell’anno fiscale concluso il 30 settembre 2007. La gamma di prodotti comprende sistemi elevatori per il trasporto di passeggeri e di merce, scale e tappeti mobili, montacarichi, ponti di imbarco per gli aerei, e servizi a valore aggiunto per ogni tipologia di prodotto

    Nel seguente link è disponibile la cartella stampa in formato digitale:
    www.pleon.it/web/tke/tke.nsf/...

    ThyssenKrupp Elevator Italia S.p.A.
    Dott. Luca Villa
    Tel. 0289696300
    E-mail: luca.villa@thyssenkrupp.com

    Ufficio Stampa
    Daniela Sarti, Laura Mangraviti
    Tel. 02.006629410 - 3351849788
    E-mail: daniela.sarti@pleon.com, laura.mangraviti@pleon.com
    Ufficio Stampa
    Giuliana Capizzi
    Pleon
    Via Lorenzini, 4
    20139 Milano Italia
    giuliana.capizzi@pleon.com
    020066290
    Allegati
    Non disponibili
    COMUNICATI WIDGET
    Pubblica liberamente i comunicati di Informazione.it sul tuo sito. SCOPRI COME...