Utente: Anonimo

IBM: IL ‘WORLD COMMUNITY GRID’ IN AIUTO CONTRO I TUMORI INFANTILI

http://www.ibm.com/us/en/
IBM e i ricercatori giapponesi del Chiba Cancer Center Research Institute e della Chiba University hanno unito le forze nel progetto “Help Fight Childhood Cancer”, come iniziativa del World Community Grid, che ha lo scopo di trovare il trattamento farmacologico per il neuroblastoma, la causa di morte più comune nei bambini affetti da tumori solidi.
, 17/03/2009 (informazione.it - comunicati stampa - varie) - Tokio, 17 marzo - IBM e i ricercatori giapponesi del Chiba Cancer Center Research Institute e della Chiba University hanno unito le forze nel progetto “Help Fight Childhood Cancer”, come iniziativa del World Community Grid, che ha lo scopo di trovare il trattamento farmacologico per il neuroblastoma, la causa di morte più comune nei bambini affetti da tumori solidi.
La causa della patologia non è nota anche se la maggior parte dei medici ritiene che sia imputabile alla crescita cellulare accidentale durante lo sviluppo dei gangli simpatici e del surrene. Il neuroblastoma colpisce più spesso entro i primi due anni di vita e presenta un rischio elevato di recidiva, con tassi di sopravvivenza inferiori al 40 percento. I rapidi progressi della ricerca genetica compiuti presso il Chiba Cancer Center Research Institute si dimostrano molto promettenti per il suo trattamento. Similmente agli altri progetti sostenuti dal World Community Grid, “Help Fight Childhood Cancer” utilizza la potenza di calcolo inattiva dei computer messi a disposizione dai volontari incanalandola nell’identificazione di quale farmaco, fra i tre milioni potenzialmente utili, può impedire la crescita di tre proteine a cui si deve la progressione della malattia. Questo progetto potrebbe contribuire a creare sistemi sanitari più intelligenti, fornendo migliori trattamenti farmacologici in grado di consentire agli individui di personalizzare o di effettuare terapie e piani di trattamento più mirati.
“La nostra promettente ricerca - spiega il Dr. Akira Nakagawara, ricercatore presso il Chiba Cancer Center Research Institute - sarà ulteriormente favorita dalla potenza computazionale fornita gratuitamente dal World Community Grid”. “Se procedessimo facendo unicamente ricorso alle nostre risorse di calcolo occorrerebbe circa un secolo per ottenere progressi: al contrario, con l'accesso a uno dei più grandi supercomputer virtuali del mondo, stimiamo di completare la ricerca in 2 anni e di iniziare poi le sperimentazioni di laboratorio".
Il Dr. Nakagawara è stato recentemente insignito del Princess Takamatsu Cancer Research Fund Prize 2008 per le ricerche sul neuroblastoma. Nel suo lavoro ha scoperto che una proteina, la TrkB, viene espressa a livelli elevati nei neuroblastomi aggressivi e favorisce la crescita delle cellule tumorali.
Il World Community Grid permetterà di condurre simulazioni chimiche complesse dei farmaci candidati, per scoprire quali si legano alle tre proteine TrkB, ALK e SCxx, in modo tale da approfondire i test in laboratorio. Tutti i risultati saranno messi a disposizione della comunità scientifica, per promuovere il campo della biologia oncologica e la scoperta di nuovi farmaci. “Il World Community Grid - aggiunge Stanley S. Litow, Vice President, IBM, Corporate Citizenship and Corporate Affairs e President della IBM International Foundation - ha rappresentato e rappresenta una risorsa innovativa per i ricercatori che sono spesso privi dei finanziamenti e dell’accesso ai supercomputer più potenti del mondo. Potremo così trovare un trattamento farmacologico per uno dei tumori infantili più comuni e l’uso della potenza di calcolo inutilizzata dei computer, unitamente all’innovativa tecnologia grid, potranno fare la differenza”.

IL PROGETTO IBM WORLD COMMUNITY GRID
Il World Community Grid è la più grande rete pubblica umanitaria esistente, forte di oltre 430.000 membri che rappresentano oltre 200 paesi e collegamenti a più di 1,2 milioni di computer. Recentemente ha fornito 250 milioni di risultati, poco meno di 2 risultati ogni secondo. Sono i volontari che aiutano a fare la differenza, perché quando ciascuno condivide il proprio tempo di calcolo, gli scienziati sono in grado di condurre le loro ricerche più rapidamente. Questi i progetti condotti con l’ausilio del World Community Grid:
· Nutritious Rice for the World: ha già restituito 12 milioni di transazioni e 11.000 anni di tempo di calcolo.
· AfricanClimate@Home: ha appena completato la raccolta dei dati e ora inizierà l’analisi della ricerca.
· Help Defeat Cancer: ha dimostrato la sua tecnica più accurata per l'identificazione del cancro ricevendo dal NIH una sovvenzione di 2,5 milioni di dollari per implementare ulteriormente il proprio sistema.
· FightAIDS@Home: ha individuato oltre 40 potenziali farmaci candidati e sta procedendo con il lavoro di laboratorio.
· Discovering Dengue Drugs Together: ha già identificato alcuni potenziali composti e sta procedendo con il lavoro di laboratorio.

Per entrare a far parte del World Community Grid e donare tempo di calcolo inutilizzato, i soggetti possono registrarsi su www.worldcommunitygrid.org e installare sui propri computer un programma software gratuito, piccolo e sicuro. Quando i computer sono inattivi, i dati vengono richiesti dal server del World Community Grid. Questi computer eseguono quindi i calcoli e rinviano i risultati al server, rendendosi poi disponibili per un nuovo compito.
Per aderire al World Community Grid, visitare il sito: www.worldcommunitygrid.org

Ufficio Stampa
Morgana Stell
Email: morgana.stell@it.ibm.com
Tel. 02 596 20963
Cell. 335 7693528

Pleon per IBM
Alessandra Leone
alessandra.leone@pleon.com
tel. 02 0066290 +39 3357703140
Ulteriori Informazioni
Ufficio Stampa
Giuliana Capizzi
Pleon
Via Lorenzini, 4
20139 Milano Italia
giuliana.capizzi@pleon.com
020066290
Allegati
Non disponibili
COMUNICATI WIDGET
Pubblica liberamente i comunicati di Informazione.it sul tuo sito. SCOPRI COME...