Utente: Anonimo

Sudafrica 2013: 10 anni di spedizioni scientifiche sullo “Squalo bianco”

Si tratta dell’unica équipe di biologi ed etologi italiani che studia con continuità, nel loro ambiente naturale (Gansbaai, eco-sistema Dyer Island), i Great White Sharks sotto il coordinamento delle Università della Calabria e Siena. Recentemente l’Unità di Studio ha raccolto significativi riconoscimenti anche a livello europeo (European Elasmobranch Association Meeting - Berlino) e sottoscritto un accordo di collaborazione scientifica con l’ateneo sudafricano di Stellenbosch.
Massa Marittina, 04/08/2012 (informazione.it - comunicati stampa - ambiente)
«E’ con particolare emozione che informiamo che è in fase di organizzazione per il 2013, la X° Spedizione di Studio sul Grande Squalo Bianco». L’annuncio è stato dato proprio in questi giorni dal Dr. Primo Micarelli responsabile del Centro Studi Squali di Massa Marittima, con sede presso l’Aquarium Mondo Marino, in provincia di Grosseto e con qualche mese di anticipo rispetto alla consuetudine degli anni scorsi.
«Nel 2013 si festeggerà, infatti, il decennale delle spedizioni di Studio e verranno organizzate, nell’arco dell’anno, conferenze, seminari, incontri ed attività per ricordare i risultati importanti – sottolinea il biologo toscano - raccolti durante questi numerosi anni di osservazioni che tante soddisfazioni hanno regalato ai membri dello staff scientifico dell’Unità di Studio e Ricerca sugli Squali bianchi ed a tutti i numerosi partecipanti alle spedizioni tra studenti, docenti e subacquei amanti di squali».


Come noto si tratta dell’unica équipe di biologi ed etologi italiani che studia con continuità, nel loro ambiente naturale (Gansbaai, eco-sistema Dyer Island), i Great White Sharks sotto il coordinamento delle Università della Calabria e Siena. Recentemente l’Unità di Studio ha raccolto significativi riconoscimenti anche a livello europeo (European Elasmobranch Association Meeting - Berlino) e sottoscritto un accordo di collaborazione scientifica con l’ateneo sudafricano di Stellenbosch.

La spedizione anche nel 2013 (che si svolgerà nel mese di Aprile), nonostante le numerose richieste, è prevista per 14-16 partecipanti, aperta a tutti, non presenta rischi particolari seguendo le indicazioni dei responsabili, è richiesto tuttavia l’invio di un autocertificazione di buona e sana costituzione e lo scarico di responsabilità al Dr. Micarelli.

La particolarità dei gruppi organizzati dal Dr Micarelli è quella di affiancare professori ed esperti della ricerca scientifica a studenti universitari e subacquei consentendo in particolare a questi ultimi di acquisire nuovi orizzonti in materia di immersioni e di conoscenza che riguardano un po' tutte le specie di squali. I dati raccolti, in molti casi, sono principalmente destinati alle tesi di laurea degli studenti interessati. A questa felice formula si è aggiunta, recentemente, la dinamica vivacità delle esperienze didattiche che fanno capo all'Aquarium Mondo Marino che, tra l'altro, si preoccupa di coniugare alla ricerca scientifica in senso stretto anche un'opera di sensibilizzazione dell'opinione pubblica sui temi della tutela e della difesa dell'ambiente, con particolare riferimento alle specie marine ed ai mari che le ospitano, tramite una serie di iniziative che hanno toccato, nel tempo, molte città italiane. Recentemente le attività delle spedizioni e quanto ruota intorno al mondo degli squali con particolare riferimento al “bianco” sono state seguite da vicino dal mondo giornalistico e oggetto anche di un libro pubblicato da Pietro Spirito de “Il Piccolo” di Trieste dal titolo: "Squali! Viaggio nel regno del più grande e temuto predatore di mari" (Greco & Greco Editori).

Il programma della spedizione del 2013 anche se rispecchierà quelle precedenti e comprenderà 5 giorni in mare (5 ore giornaliere) con la barca appoggio e la gabbia per le immersioni ravvicinate con lo squalo bianco, tutti i giorni dalle 8 della mattina alle 13, presenterà delle novità rilevanti che gli organizzatori però si propongono di indicare solo dal prossimo ottobre.

Nei pomeriggi, invece, sono previste attività d’osservazione in snorkeling degli squali pijama (Poroderma e Triakis) lungo la costa e nel corso delle serate si svolgeranno un corso di 5 lezioni sulla Biologia degli Squali (5 ore circa) e conferenze che riguarderanno gli Squali Bianchi in Sud Africa, l’Ecosistema Marino di Dyer Island, le esperienze di Free diving di Michael Rutzen (protagonista di Documentari del National Geographic e Discovery channel).

L’ultima sera, come tradizione, concluderà la spedizione sudafricana una tipica cena Sudafricana in compagnia dell’equipaggio che per tutta la settimana avrà accompagnato il gruppo e condividerà con questo le conoscenze accumulate in anni di osservazioni ed esperienze giornaliere.

Le condizioni meteomarine Sudafricane, nel mese di Aprile, sono variabili con frequenti cambi climatici durante la giornata, che passa dal caldo torrido al freddo improvviso, dalla calma piatta al movimento sostenuto delle onde. In caso di condizioni meteomarine sfavorevoli l’uscita potrà essere annullata e sulla base delle esigenze e disponibilità del gruppo e del costo (non incluso nel viaggio) potrà essere organizzata una visita a Cape Town o Hermanus. Nei 9 anni scorsi tutti i membri del gruppo si sono ripetutamente immersi in gabbia potendo fotografare e filmare dal vivo il bianco in libertà, avvistando, in ogni soeduzione, in media, più di 30 diversi esemplari, quasi sempre numerosi durante questo periodo dell’anno.

«Si ricorda – specifica il Dr Micarelli - che trattasi non di viaggio di vacanza, ma di viaggio studio, finalizzato alla conoscenza degli squali in generale e del Grande Squalo Bianco in particolare con: 1) Attestato di partecipazione finale del Centro Studi Squali e 2) Brevetto PADI di specialità Immersione con Squali Bianchi.»

In ottobre saranno effettuate le selezioni dei partecipanti con le seguenti priorità: partecipanti degli anni scorsi, studenti universitari, docenti, ricercatori, subacquei ed appassionati di squali, necessario l’invio della scheda di adesione con il cv e le motivazioni alla partecipazione. Durante la spedizione gli studenti potranno raccogliere il materiale scientifico insieme ai membri lo staff di Ricerca.

Gli interessati possono avere maggiori informazioni sulle precedenti spedizioni contattando il Dr.Micarelli ai seguenti numeri: 3896732796 o 0566919529 o inviare un email: primo.micarelli@gmail.com o contattare il sito www.acquario-posidonia.com - www.aquariummondomarino.com – www.oltrepensiero.it dove sono raccolte altre utili informazioni.


Il viaggio dura circa 11 giorni incluso il trasporto aereo inclusivo di:
Viaggio aereo andata-ritorno
- Trasporto Capetown Gansbaai andata ritorno
- Alloggio e vitto (colazione, pranzo e cena, escluse bevande alcoliche)
- Trasporto in barca Gansbaai-Dyer Island, immersione in gabbia, materiale d’immersione (muta umida, maschera, piombi ecc)
- Snorkeling pomeridiano per osservare i Pijama sharks lungo costa
- Felpa del Decennale
- Video sintesi dei 10 anni di attività
- Libro di P.Spirito sulla Spedizione del 2010
- Conferenze pomeridiane o serali su; Biologia ed ecologia squali bianchi.
- Corso di 5 lezioni sulla Biologia degli Squali (attestato finale di partecipazione del Centro Studi Squali di Massa Marittima e Brevetto PADI AWARENESS immersione con gli Squali bianchi)
- Sorprese varie che verranno comunicate in Ottobre


Fonte: Centro studi Squali - Aquarium Mondo Marino - Massa Marittima (GR)

Ulteriori Informazioni
Ufficio Stampa
OLTREPENSIERO.IT - rivista telematica di cultura e attualità
Massa Marittima (Grosseto) Italia
direttore@oltrepensiero.it
info: 0766/842297 - 338/9028382

COMUNICATI WIDGET
Pubblica liberamente i comunicati di Informazione.it sul tuo sito. SCOPRI COME...