Utente: Anonimo

Western Union e Patrick Vieira: un passaggio per l’istruzione globale

Al via il progetto “PASS” nell’ambito della UEFA Europa League per offrire un milione di giorni di scuola a giovani svantaggiati.
Londra, 13/09/2012 (informazione.it - comunicati stampa - non profit) Western Union e Patrick Vieira lanciano PASS, un progetto dedicato ai giovani meno fortunati in giro per il mondo. L’iniziativa, che prenderà il via il prossimo 20 settembre, ha lo scopo di costruire un fondo per garantire un giorno di istruzione ai giovani bisognosi di 11 paesi tra cui Brasile, Cina, Colombia, Giamaica, Messico, Marocco, Nigeria, Senegal, Romania, Russia e Turchia. In particolare, obiettivo della campagna è ottenere un milione di “giornate di scuola” durante le prossime tre stagioni, basandosi sul lavoro che Western Union ha già costruito a sostegno dell’istruzione globale.

In base alla valutazione di Opta, azienda che si occupa di calcoli di dati sportivi, ogni passaggio completato correttamente dai gironi alla finale dell’Europa League 2012/2013 sarà convertito in fondi per coprire un giorno di istruzione scolastica, da ripartire e distribuire in base ai costi di istruzione di ogni mercato individuato. Per supportare PASS, Western Union provvederà anche alla realizzazione di un programma di marketing e comunicazione internazionale che punterà a coinvolgere i propri clienti e i fan di tutto il mondo della UEFA Europa League.

“Trasferire denaro per una giusta causa è al centro della nostra attività e l’istruzione è uno dei motivi principali per cui i nostri clienti inviano soldi”, ha detto Hikmet Ersek, Presidente e AD di Western Union. “Secondo l’UNESCO, 71 milioni di studenti brillanti in tutto il mondo non si iscrivono alla scuola secondaria o professionale. Una perdita inimmaginabile di potenziale umano ed economico, poiché ogni anno in più di scuola aumenta la potenziale possibilità economica di un individuo. Con PASS vogliamo sfruttare la forza del calcio per creare consapevolezza e dare un supporto significativo ai giovani e alle loro comunità”.

“Da dove vengo io, le opportunità di una buona formazione sono rare”, ha spiegato Vieira, che attualmente è football development executive al Manchester City. L’ex campione di Arsenal, Juventus, Inter e Manchester City, Vieira è originario del Senegal e si è trasferito in Francia all’età di otto anni. “Il calcio è stato il mio biglietto da visita per il successo, ma per la stragrande maggioranza dei giovani, l’educazione è la chiave che permette loro di fare davvero ciò che desiderano da adulti. Proprio per questo sostengo la campagna. Ne traggono benefici gli studenti, gli insegnanti, le scuole di tutto il mondo, soprattutto nei paesi che ne hanno più bisogno, come il Senegal, dove sono nato”, ha spiegato Vieira.

Contando sul pubblico internazionale della UEFA Europa League, ai tifosi di calcio provenienti da America Latina, Africa, Asia e Europa, sarà data la possibilità di contribuire al fondo durante la stagione attraverso una serie di dispositivi on-line e social media. David Taylor ha commentato all’ UEFA Event S.A. alla UEFA: “Oltre ad essere trasmesso ai fan in oltre 200 paesi, il calcio europeo rappresenta l’aspirazione per tanti giocatori di tutto il mondo e i giocatori della scorsa stagione che rappresentano 113 paesi diversi che hanno partecipato alla UEFA Europa League. Attraverso l’iniziativa PASS di Western Union, molti di questi giocatori saranno in grado di ritornare qualcosa alle loro comunità di origine al di là della semplice emozione e del divertimento che creano in campo”.

Ufficio Stampa
Alessandra D'Angelo
APCO Worldwide
(Roma) Italia
adangelo@apcoworldwide.com
Allegati
1.jpg

Consulta le schede di ...