Almaty

Almaty (in kazako e), già Alma-Ata (Алма-Ата), in precedenza Vernyj, è la città più popolosa del Kazakistan, con 1.128.000 abitanti. Situata sulle pendici dei monti Trans-Ili Alatau, presso la frontiera con il Kirghizistan, fu la capitale dello stato fino al 1998.
Importante nodo ferroviario, presenta un tessuto economico sviluppato (industrie agricole, alimentari, meccaniche). È sede di un'università e di un'Accademia delle scienze.
Il nome "Almaty" significa "il posto con le mele" in kazako, la versione più formale del nome, Alma-Ata, significa "il padre della mela". Infatti nella regione circostante la città la grande diversità genetica tra le mele selvatiche (alma) suggerisce che la mela "domestica" sia originaria del Kazakistan sud-orientale.
La città venne fondata ai piedi delle montagne del Tien Shan con il nome di forte Zailiysky da un gruppo di cosacchi proveniente da Omsk nel 1854. Un anno dopo la città venne ribattezzata "Vernyj" e mantenne questo nome fino al 1921. A causa di un devastante terremoto nel 1887 la città venne quasi completamente rasa al suolo: solo la cattedrale russo-ortodossa rimase in piedi. Negli anni venti, dopo il completamento della ferrovia tra la Siberia e il Turkestan, Alma-Ata, il nome con cui era conosciuta Almaty all'epoca, conobbe un certo benessere economico in quanto stazione importante della tratta sopracitata. (fonte: Wikipedia)

«Semafori sempre verdi e feste col Re per le Olimpiadi» e Oslo dice no

Costi alti e richieste «assurde» del Cio: la Norvegia ritira la propria candidatura per ospitare i Giochi invernali. Restano in corsa Pechino e la kazaka Almaty (Corriere della Sera - 50 giorni fa) Leggi | Commenta

L'Armenia, il genocidio e le condoglianze

Almaty - Il 23 aprile scorso, il primo ministro turco Tayyip Erdogan ha letto un messaggio di condoglianze indirizzato a «tutti i cittadini ottomani che persero la vita in quel periodo», facendo riferimento agli ultimi anni dell'Impero ottomano. A guardare bene, la ... (L'Indro - 29 aprile 2014) Leggi | Commenta

La Russia vieta alle donne di indossare mutandine di pizzo

Sette donne in manette a Almaty, capitale del Kazakistan, per aver sventolato i loro slip di pizzo in faccia agli agenti antisommossa. 30 donne kazake fermate, la scorsa domenica, mentre sfilavano con mutandine sexy in testa al grido “Libertà di mutandina”. (You-ng.it - 19 febbraio 2014) Leggi | Commenta

Cadono le valute a Est

Almaty – Da una settimana, ormai, il Kazakistan è diventato un luogo di polemiche pubbliche contro le politiche monetarie della Banca Centrale, che martedì scorso è giunta alla svalutazione la moneta nazionale quasi del 20% nei confronti del dollaro. (L'Indro - 19 febbraio 2014) Leggi | Commenta

Fuori dalla crisi? Il caso lettone

Almaty - Mentre il dibattito teorico sulle scelte macroeconomiche contro la crisi finanziaria degli ultimi anni si svolge nei circoli accademici e di policy, a colpi di articoli scientifici e di grafici cartesiani, le ricadute economiche sui cittadini sono molto dolorose. (L'Indro - 31 dicembre 2013) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Mappa