Andrea Pirlo

Soprannominato "il Metronomo bresciano" (con allusione alla sua città d'origine), "l'Architetto", "il Professore", "Mozart" e "Maestro" (originariamente "The Master" a Euro 2012 e trasformato in "O Maestro" durante il mondiale brasiliano del 2014) si è segnalato sin da giovane come uno dei maggiori talenti espressi dal calcio italiano. È inoltre considerato uno dei più grandi centrocampisti della sua generazione ed uno dei più forti registi della storia del calcio mondiale.
Ha occupato la 3ª, 2ª, 4ª e 3ª posizione nelle speciali classifiche IFFHS, organismo che si occupa delle statistiche riguardanti la storia del calcio, per il miglior costruttore di gioco dell'anno rispettivamente nel 2006, 2007, 2012 e 2013. Inoltre è stato incluso quattro volte tra i 50 candidati al Pallone d'oro, classificandosi nono nel 2006, quinto nel 2007, settimo nel 2012 e decimo nel 2013. Con la Nazionale ha totalizzato 116 presenze (quarto nella classifica di presenze nella Nazionale di calcio italiana) e 13 reti, partecipando a tre Mondiali, tre Europei e due Confederations Cup. (fonte: Wikipedia)

Antognoni su Bernardeschi. "Diventerà come Robben"

"Tanti giovani italiani forti, possiamo vincere il Mondiale. Benassi può diventare Tardelli, Locatelli è il potenziale erede di Pirlo. Belotti? E' come il mio amico Ciccio Graziani: ha il fuoco dentro".. ARTICOLO PRECEDENTE. ARTICOLO SUCCESSIVO. (La Gazzetta dello Sport - 24 dicembre 2016) Leggi | Commenta
Loading....
Informazione.it - Notizie a Confronto
Notizie a Confronto