(fonte: Wikipedia)

Aniene

L'Aniene (dal latino "Anio"), un tempo detto anche "Teverone" limitatamente alla parte bassa del suo percorso, è un fiume del Lazio lungo principale affluente di sinistra del Tevere dopo il fiume Nera.
Catillo rapisce la figlia di Anio e la porta con sé sul monte, che prende il suo nome. Egli cerca di approfittare di lei, allora suo padre tenta di oltrepassare il fiume per raggiungerla, ma viene trascinato via dalle acque e muore. Catillo e la ragazza, che erano ancora sul monte, vengono attirati da un bagliore: appare loro lo spirito di Anio che porta in salvo la fanciulla e abbandona lo sciagurato sul monte. Il suo spirito rimase intrappolato in quel luogo, mentre il fiume viene chiamato Aniene in onore di Anio.
Nasce sul confine tra Lazio e Abruzzo dai Simbruini (il nome di questo sistema montuoso deriva dal latino "sub imbribus" che significa "sotto le piogge"), tra le province di Roma e di Frosinone. (fonte: Wikipedia)

Corrado Guzzanti ritorna in tv su Sky

  Corrado Guzzanti torna in televisione. Sarà Sky a riproporci la sua satira, dopo la chiusura della seconda stagione di Aniene, programma che abbiamo salutato nel 2012. Da allora il comico romano ci ha lasciato a bocca asciutta, ma ora è pronto a tornare su Sky con una serie di otto puntate da 25 minuti […] (Bigodino.it - 6 giorni fa) Leggi | Commenta

Piede mozzato, trovata la vittima

E' stato risolto dagli inquirenti il giallo del piede mozzato trovato nel fiume Aniene a Roma. Si chiama Gabriele Di Ponto, 37 anni, vari precedenti penali e ultrà della Lazio. L'ipotesi più accreditata al momento è quella che sia stato ucciso e fatto ... (Solo News - 12 giorni fa) Leggi | Commenta

Il Dna conferma: la gamba mozzato

L'esame del Dna ha confermato che la gamba trovata nei giorni scorsi sulla sponda dell'Aniene a Roma appartiene a Gabriele Di Ponto, 36 anni. L'arto dell'uomo era affiorato nel fiume Aniene il 12 agosto scorso: sotto il ginocchio i tatuaggi con le ... (Corriere della Sera - 12 giorni fa) Leggi | Commenta
Mappa
Loading....