ArXiv

arXiv (pronunciato come la parola inglese "archive", come se la "X" fosse la lettera greca χ) è un archivio per "bozze definitive" ("pre-prints") di articoli scientifici in fisica, matematica, informatica, finanza quantitativa e biologia, accessibile via Internet. In molti campi della matematica e della fisica, la maggior parte delle pubblicazioni scientifiche sono messe nell'archivio arXiv. Nel giugno 2010, conteneva più di 610 000 documenti, con circa cinquemila nuovi aggiunti ogni mese.
Originariamente arXiv fu sviluppato da Paul Ginsparg ed è iniziato nel 1991 come un archivio di "preprints" (bozze finali di articoli pronti per la stampa su riviste scientifiche) di fisica e successivamente espanso a comprendere matematica, informatica, scienze nonlineari e, più di recente, biologia quantitativa. La nascita e la continua espansione del progetto hanno reso evidente la necessità crescente di un archivio per la conservazione a lungo termine di "preprints". Il termine "e-print" è stato adottato per descrivere i documenti pubblicati online su arXiv. Ginsparg è stato onorato della "MacArthur fellowship" nel 2002 per aver creato arXiv. (fonte: Wikipedia)

Schiachimismo e cenere volante

IL PARCO DELLE BUFALE – Per alcuni anni il fisico J. Marvin Herndon, proprietario della Transdyne Corp., ha pubblicato teorie insolite su riviste peer-reviewed, finché alcuni peer-reviewer si sono accorti della sua creatività. Da allora reinventa la geofisica e l’astrofisica su arXiv con tesi rivoluzionarie,... (Oggi Scienza - 31 agosto 2015) Leggi | Commenta

Veridicità cercasi

Ricercatori di Google hanno messo su arXiv "Knowledge Based Trust", uno dei molti tentativi in corso d'opera per migliorare i motori di ricerca valutando l'accuratezza dell'informazione on-line. I siti di disinformazione lo ritengono un tentativo di censura (Oggi Scienza - 12 marzo 2015) Leggi | Commenta

Perfida Svezia

Superata "una lunga e feroce peer-review prima di essere sottoposto ad Arxiv" è apparso il Third Party Report (TPR) sulle prestazioni dell'E-cat HP e HP2, verificate da "scienziati indipendenti" come annunciato al mondo il 20 maggio da uno di essi sul blog di Andrea Rossi. (Oggi Scienza - 24 maggio 2013) Leggi | Commenta
  • 1 (current)
  • 2
  • 3
Loading....