Atto di forza

"Atto di forza" ("Total Recall") è un film del 1990 diretto da Paul Verhoeven, liberamente ispirato a un racconto breve di Philip K. Dick dal titolo "Ricordiamo per voi" ("We Can Remember It For You Wholesale").
Il film ha avuto un remake, "Total Recall - Atto di forza" (2012).
Il film, ambientato nell'anno 2084, si apre con una passeggiata su Marte di due individui in tuta spaziale, uno dei quali cadendo in un fosso si rompe il casco su una roccia causando così la depressurizzazione della tuta. L'altro, una donna bruna, resta a guardare impotente mentre le fattezze del compagno si deformano facendo presagire la sua morte.
In realtà, la scena era un incubo del protagonista del film, Douglas Quaid, un operaio edile sposato con una donna di nome Lori. Ossessionato dal desiderio di visitare il pianeta rosso per cercare una risposta ai suoi sogni, Quaid decide di andare alla "Rekall", una compagnia capace di impiantare false memorie di viaggi mai accaduti attraverso un avanzato tipo di realtà virtuale. Nonostante l'avvertimento di Harry, un suo collega (il quale gli racconta che un suo amico è rimasto lobotomizzato dopo il trattamento), Quaid si sottopone al trattamento della Rekall accettando l'opzione di essere un agente segreto che scopre antiche tecnologie aliene per rendere l'esperienza virtuale più interessante. Dopo aver selezionato il programma "Cieli azzurri su Marte" e aver chiesto alcuni dettagli a Quaid, i tecnici lo addormentano per iniziare l'innesto. Poco tempo dopo però, Quaid si risveglia violentemente e assale i tecnici insistendo con paranoia che lo hanno "fatto scoprire" e afferma di non essere Quaid. Dopo avere sedato Quaid per fermare la crisi, gli addetti scoprono che lui è già stato sottoposto ad un innesto. Pur di evitare guai, i tecnici cancellano dalla memoria di Quaid la sua visita alla Rekall, lo rimborsano e lo fanno riportare a casa. (fonte: Wikipedia)
Loading....