Bashar al-Asad

Di fede alauita (un gruppo religioso musulmano sciita relativamente diffuso tra Libano e Siria costiera), controlla tuttavia un paese in larga maggioranza sunnita.
Baššār al-Asad è nato a Damasco, l'11 settembre 1965, secondogenito di Anīsa Makhlūf e Ḥāfiẓ al-Asad. Il padre, originario di una famiglia povera all'interno del gruppo religioso minoritario alauita, scalò i ranghi del Partito Baʿth fino a prendere il controllo del ramo siriano del partito nella cosiddetta "rivoluzione correttiva" del 1970, che si concluse con la sua ascesa alla presidenza siriana. Il suo cognome in arabo significa "leone".
Baššār ha ricevuto la sua istruzione primaria e secondaria nella scuola Arabo-Francese al-Hūrriyya a Damasco. Si è diplomato nel 1982 e ha continuato a studiare medicina presso l'Università di Damasco, dove si è laureato nel 1988.
Senza tenere in alcun conto gli ideali del partito Baʿth al quale teoricamente apparteneva, Hafiz al-Asad programmò attentamente la sua successione alla carica presidenziale ricercandola all'interno della sua famiglia e del suo gruppo religioso alauita. Dal momento che il figlio Baššār studiava oftalmologia a Londra e che sembrava mostrare scarso interesse per la vita politica, il padre destinò a succedergli l'altro figlio, fratello maggiore di Baššār, Bāsil al-Asad. (fonte: Wikipedia)
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

Siria: bombardamento su città ribelle fa decine di morti

Almeno 23 persone sono state uccise in Siria a seguito di alcuni attacchi aerei condotta sulla città di Idlib, nel nord-ovest del paese, controllata dai ribelli contrari al governo di Damasco di Bashar al Assad. Tra i morti vi sarebbero anche sette ... (Ultima Edizione.Eu - 53 giorni fa) Leggi | Commenta

Siria, via il capo negoziatore dei ribelli: colloqui “falliti”

Il capo negoziatore dei ribelli siriani Mohamed Alloush, si è dimesso dall’incarico e ha annunciato il ritiro della delegazione da Ginevra. In un messaggio su Twitter, Alloush ha spiegato che «i tre round di negoziati sono falliti per l’intestardimento del regime di Bashar al-Assad, e a questo si aggiunge il proseguimento dei bombardamenti e dell’a... (La Stampa - 55 giorni fa) Leggi | Commenta
Loading....