British Medical Journal

Il British Medical Journal, in sigla BMJ, è una rivista medica pubblicata con cadenza settimanale nel Regno Unito dalla British Medical Association (BMA). L'editor attuale, Fiona Godlee, ha coperto questa carica nel febbraio 2005, succedendo al precedente editor-in-chief Richard Smith.
Il BMJ si distingue dalle altre riviste mediche e accademiche in quanto svolge anche il ruolo di pubblicazione "interna" della British Medical Association, oltre a quello di pubblicazione per la ricerca medica avanzata. Esso pubblica news, articoli di ricerca, articoli educativi, necrologi, rassegne, fillers, aneddoti e storie di carriera degne di attenzione.
Viene generalmente considerato come una delle quattro riviste mediche più autorevoli, insieme a New England Journal of Medicine, The Lancet" e "Journal of the American Medical Association".
Nel recente passato tutto il contenuto del BMJ era accessibile liberamente in linea; tuttavia recentemente (2005) è stato introdotto un modello di accesso per abbonamento: gli articoli di ricerca e tutti gli abstract continuano a essere disponibili, ma il resto del materiale, come le rassegne cliniche e gli editoriali, è disponibile solo agli abbonati. Le restrizioni cessano dopo un anno dalla pubblicazione. (fonte: Wikipedia)

La medicina lenta dedica tempo al paziente

Un gruppo di medici italiani sostiene la “Slow medicine”, cioè la medicina lenta. Questa iniziativa è stata presentata sul British medical journal, “Fare di più non significa fare meglio”. I pazienti sono dunque al primo posto. I medici sono pieni di lavoro e la ... (MondialiBrasile.com - 4 giorni fa) Leggi | Commenta

Ricerca: meno alcol si consuma più si guadagna in salute

vino Anche quel bicchierino di vino al pasto potrebbe non essere un vero toccasana per la salute, infatti un grosso studio sul British Medical Journal smentisce che bere alcolici in moderazione faccia bene alla salute come detto finora mostrando, invece, che ... (Meteo Web - 18 giorni fa) Leggi | Commenta

Due terzi delle "pillole blu" consumate potrebbero essere illegali

I due terzi delle “pilloline blu” (Viagra e simili, usate per la disfunzione erettile) potrebbero essere “false” e di provenienza illegale. E' quanto afferma sul British Medical Journal, Bastiaan Venhuis dell'istituto di Salute Pubblica e Ambientale di Bilthoven, ... (Tiscali - 22 giorni fa) Leggi | Commenta

Viagra: in Olanda due terzi delle pillole sono illegali

Secondo una ricerca olandese in tre città dei Paesi Bassi due terzi del Viagra utilizzato potrebbe essere illegale. La ricerca è stata pubblicata sul British Medical Journal. Viagra. Il Viagra è utilizzato per curare i sintomi della disfunzione erettile. Gli scienziati ... (Gaianews.it - 22 giorni fa) Leggi | Commenta

Viagra: cresce il consumo dei "falsi"

I due terzi delle pillole utilizzate per curare i problemi di disfunzione erettile, potrebbero essere falsi, di provenienza illegale. Lo afferma in un articolo sul British Medical Journal Bastiaan Venhuis dell'istituto di Salute Pubblica e Ambientale di Bilthoven, ... (Panorama - 22 giorni fa) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10