British Medical Journal

Il British Medical Journal, in sigla BMJ, è una rivista medica pubblicata con cadenza settimanale nel Regno Unito dalla British Medical Association (BMA). L'editor attuale, Fiona Godlee, ha coperto questa carica nel febbraio 2005, succedendo al precedente editor-in-chief Richard Smith.
Il BMJ si distingue dalle altre riviste mediche e accademiche in quanto svolge anche il ruolo di pubblicazione "interna" della British Medical Association, oltre a quello di pubblicazione per la ricerca medica avanzata. Esso pubblica news, articoli di ricerca, articoli educativi, necrologi, rassegne, fillers, aneddoti e storie di carriera degne di attenzione.
Viene generalmente considerato come una delle quattro riviste mediche più autorevoli, insieme a New England Journal of Medicine, The Lancet e Journal of the American Medical Association".
Nel recente passato tutto il contenuto del BMJ era accessibile liberamente in linea; tuttavia recentemente (2005) è stato introdotto un modello di accesso per abbonamento: gli articoli di ricerca e tutti gli abstract continuano a essere disponibili, ma il resto del materiale, come le rassegne cliniche e gli editoriali, è disponibile solo agli abbonati. Le restrizioni cessano dopo un anno dalla pubblicazione. (fonte: Wikipedia)

Latte acquistato online: non sempre è 100% umano

SALUTE – Mentre il mercato del latte venduto online continua a espandersi, sempre più evidenze mostrano come una percentuale significativa di quello venduto sia adulterata, ad esempio tramite l’aggiunta intenzionale di ingredienti da parte di chi lo commercia. Se già il British Medical Journal aveva... (Oggi Scienza - 5 giorni fa) Leggi | Commenta

Multinazionali del cibo e scienziati: i finanziamenti delle aziende al mondo della ricerca scientifica potrebbero incidere sui risultati degli studi

Multinazionali del cibo e ricercatori sotto attacco. Nel mirino del British Medical Journal sono finite le commistioni tra le aziende e gli scienziati che si occupano di nutrizione umana e tutela della salute pubblica. Un rapporto che in Gran Bretagna durerebbe da almeno dieci anni, ponendo medici e... (Il Fatto Alimentare - 58 giorni fa) Leggi | Commenta

DROGHE: Varietà cannabis aumenta rischio di malattie mentali

Un consumo frequente di una varietà di cannabis, come la "skun" o puzzola, aumenta notevolmente il rischio di sviluppare una malattia mentale, secondo uno studio pubblicato martedì dal The Lancet British medical journal. Gli individui che consumano la ... (Valledaostaglocal.it - 58 giorni fa) Leggi | Commenta

The Lancet: Una varietà di cannabis aumenta il rischio di malattie mentali

Un consumo frequente di una potente varietà di cannabis, come la "skun" o puzzola, aumenta notevolmente il rischio di sviluppare una malattia mentale, secondo uno studio pubblicato martedì dal The Lancet British medical journal (Prima Pagina News - 60 giorni fa) Leggi | Commenta

Xantelasmi: i grumi gialli che predicono le malattie

Gli xantelasmi sono lesioni papulose o nodulari di colore giallognolo-biancastro, che compaiono a livello delle palpebre o nelle aree circostanti. Possono essere, secondo quanto emerso da uno studio pubblicato sul British Medical Journal, il segnale di malattie cardiache. Leggiamo su Internazionale: “La... (Newspedia - 64 giorni fa) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10