Clarence Seedorf

È l'unico calciatore ad aver vinto la Champions League con tre squadre diverse: Ajax, Real Madrid e Milan in due occasioni, per un totale di quattro edizioni vinte. È inoltre il terzo giocatore con più presenze nelle competizioni UEFA per club (163) alle spalle di Xavi (173) e Paolo Maldini (174). Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, la lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione del centenario della federazione. Fa inoltre parte della ristretta cerchia dei calciatori ad aver disputato almeno 1000 partite in carriera.
Cresciuto nelle giovanili dell'Ajax, al suo primo anno da professionista vince la Coppa d'Olanda, guadagnandosi presto un posto da titolare ed esordendo anche in Coppa UEFA. Alla sua seconda annata, l'Ajax vince campionato e Supercoppa olandese, giocando la Coppa delle Coppe UEFA. Alla sua terza stagione all'Ajax, ormai pienamente titolare, Seedorf conquista un altro campionato olandese, oltre a vincere la Champions League in finale contro il Milan, per 1-0. Nel 1995 passa alla Sampdoria e dopo un solo anno si trasferisce al Real Madrid: in 3 stagioni e mezzo vince una Liga, una Supercoppa spagnola, la Champions 1998 contro la Juventus (0-1) e l'Intercontinentale 1998. Nel dicembre 1998 torna in Italia, andando a giocare per l'Inter ma dopo tre anni senza conquistare alcun trofeo, Seedorf nel 2002 firma per il Milan dove il tecnico Carlo Ancelotti lo farà giocare quasi sempre titolare. A fine stagione vince la Coppa Italia e la Champions League. Nel 2004 vince il suo primo scudetto e ad agosto anche la sua prima Supercoppa italiana. Il 2005 è l'anno della sconfitta in finale di Champions: il Milan, in vantaggio per 3-0 al 45' sul Liverpool, si fa rimontare 3-3 e arriva ai calci di rigore, perdendo 5-6. Due anni dopo, il Milan ha la sua rivincita, incontrando nuovamente il Liverpool nella finale di Champions League e vincendo l'incontro 2-1. Ad agosto il Milan ottiene il successo in Supercoppa UEFA contro il Siviglia (3-1) e a dicembre quello nel Mondiale per club. Nel 2011, a sette anni di distanza, Seedorf conquista il suo secondo e ultimo scudetto. Ad agosto vince il suo ultimo titolo italiano, la Supercoppa 2011. Il 21 giugno 2012, dopo 10 anni, 432 presenze e 62 reti, lascia il Milan andando a chiudere la sua carriera da calciatore al Botafogo. In Brasile Seedorf vince il campionato Carioca 2013, ottenendo il suo ultimo trofeo a trentasette anni. (fonte: Wikipedia)
Loading....