Corpo di polizia penitenziaria

Il Corpo di polizia penitenziaria è una delle cinque forze di polizia italiane, dipendente dal Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria del Ministero della giustizia.
Il corpo è oggi una forza di polizia ad ordinamento civile, altresì nota come "Corpo militarmente organizzato". Quest'ultima definizione non implica la militarità del Corpo, ma l'organizzazione che si rifà chiaramente a una struttura militare. Per quanto concerne la definizione di "ordinamento speciale" si deve al fatto che il personale del Corpo di polizia penitenziaria (nonché quello della Polizia di Stato e del Corpo forestale dello Stato) è differente dal personale di qualsiasi altro ente civile o militare della Repubblica italiana.
Al 2008, il numero d'agenti appartenenti al corpo era di 46.411 a fronte dei 48.509 necessari per far funzionare i 207 penitenziari italiani.
La nascita della polizia penitenziaria risale alle regie patenti del Regno di Sardegna dell'anno 1817 che costituivano le Famiglie di giustizia, ovverosia il primo esempio di corpo carcerario del Regno d'Italia. Nel 1873 fu invece creato il Corpo delle guardie carcerarie, poi riformato nel Corpo degli agenti di custodia (1890), ad ordinamento militare. Nel 1922 l'amministrazione passa dall'allora Ministero dell'Interno al Ministero di Grazia e Giustizia (oggi Ministero della giustizia). (fonte: Wikipedia)
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

Alla scuola per cani poliziotto di Asti entrano solo animali abbandonati

Dalla gabbia di un canile a cane poliziotto specializzato nella ricerca di droghe. Un «diploma» conquistato dopo 120 giorni in una scuola speciale: il carcere di Asti, diretto da Elena Lombardi Vallauri, unico Centro italiano per addestrare i cani della Polizia Penitenziaria a cercare droga per poi essere destinati alle carceri di tutt’Italia.... (La Stampa - 13 febbraio 2016) Leggi | Commenta

Detenuta straniera aggredisce 2 agenti

Una detenuta straniera, reclusa nel carcere di Reggio Calabria, avrebbe aggredito alcune agenti della Polizia penitenziaria che, dopo avere riportato la calma nella sezione, hanno dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari. E' quanto denunciano Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del... (Nuovo Sud - 11 febbraio 2016) Leggi | Commenta

Carcere di Ariano, detenuto tunisino aggredisce ispettore di polizia

Nella mattinata di ieri un giovane detenuto di origini Tunisine, inizialmente si rifiutava di uscire dalla Sezione detentiva e dalla sua cella ed è stato prelevato dal Personale di Polizia Penitenziaria ed accompagnato innanzi al Direttore dell'istituto il quale ha proceduto alla contestazione di diversi... (Città di Ariano . IT - 10 febbraio 2016) Leggi | Commenta
Loading....