Corte d'assise

La corte d'assise, in certi ordinamenti di civil law, tra cui la Francia, l'Italia, alcuni cantoni della Svizzera e il Belgio, è un organo giurisdizionale competente a giudicare i reati più gravi (in Francia e Belgio, i "crimini"), costituito da giudici togati e da giudici laici tratti dalla cittadinanza.
Assise era originariamente il plurale di "assisa", termine ormai caduto in disuso derivato dal verbo latino "assidere" ('sedere' in generale e in particolare 'sedere come giudice') sotto l’influenza del francese "assises", con significato equivalente a 'sessione' o 'seduta'. In passato indicò la seduta di un tribunale feudale o un’assemblea di signori feudali.
La Costituzione francese del 1791 (Titolo III, Cap. 5, Art. 9) stabilì il principio che nei processi penali le questioni di fatto sarebbero state decise da una giuria di cittadini, quelle di diritto da giudici togati; in questo modo si voleva realizzare la partecipazione dei cittadini all'amministrazione della giustizia, in coerenza con il principio di sovranità nazionale affermato dalla Rivoluzione francese. L'istituito della giuria era chiaramente mutuato dal sistema giudiziario inglese, che gli illuministi francesi del XVIII secolo ammiravano, contrapponendolo al sistema dell'"Ancien Régime" dove, soprattutto nei potenti "parlements", le funzioni giurisdizionali erano appannaggio di un ceto ristretto (la "noblesse de robe"). La denominazione "cour d'assises" risale al "Code d'instruction criminelle" napoleonico del 1808. Nel 2000 è stata istituita la "cour d'assises d'appel", mentre in precedenza contro le sentenze della "cour d'assises" era possibile il solo ricorso alla "cour de cassation". (fonte: Wikipedia)

Duplice omicidio a Cisterna, confermato l’ergastolo per l’indiano. In aula chiede perdono

È stata confermata in appello la condanna all’ergastolo inflitta a Kumar Raj, l’indiano che il 6 aprile 2013 uccise barbaramente a coltellate l’ex moglie 56enne Stefania Di Grazia e la figlia della donna, Martina Incocciati, all’epoca di appena 18 anni. La sentenza è stata emessa dalla prima Corte d’assise... (Latina24ore.it - 42 ore fa) Leggi | Commenta

Catania, condannato a 29 anni di reclusione per un duplice caso di lupara bianca

Sommario: Attribuita a Rosario Grasso la scomparsa di Giuseppe Spampinato e Francesco GrassoRosario Grasso, 53 anni, è stato condannato a 29 anni di reclusione dalla Corte d'assise di Catania per un duplice caso di 'lupara bianca': la scomparsa di Giuseppe Spampinato, 40 anni, carpentiere, e di Francesco... (Nuovo Sud - 3 giorni fa) Leggi | Commenta

Concetta: mia sorella è un a bugiarda

IMG_4805 copia PROCESSO MISSERI CONCETTA «Mia sorella Cosima non dirà mai la verità». Concetta Serrano Spagnolo, mamma di Sarah Scazzi e sorella di Cosima Serrano che ieri ha preso la parola davanti alla Corte d'assise d'appello, l'aveva detto ... (La Voce di Manduria - 5 giorni fa) Leggi | Commenta

SARAH SCAZZI: COSIMA IN LACRIME AL PROCESSO D'APPELLO

Taranto - Riprende il processo d'appello per la morte di Sarah Scazzi, uccisa ad Avetrana il 26 agosto 2010. Per l'omicidio sono stati condannati dalla Corte d'Assise di Taranto; la cugina di Sarah, Sabrina Misseri e la zia, nonché madre di quest'ultima, ... (L'OSSERVATORE D'ITALIA - 6 giorni fa) Leggi | Commenta

Cosima Serrano: «Vogliono condannarci come Gesù»

(agr) Ribadisce la sua innocenza Cosima Serrano, la zia di Sarah Scazzi, concludendo la sua deposizione spontanea davanti alla Corte d'assise d'appello di Taranto. "Sono passati 2015 anni dalla morte di Gesù Cristo, che è stato condannato dal popolo: il ... (Corriere della Sera - 6 giorni fa) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10