Corte d'assise

La corte d'assise, in certi ordinamenti di civil law, tra cui la Francia, l'Italia, alcuni cantoni della Svizzera e il Belgio, è un organo giurisdizionale competente a giudicare i reati più gravi (in Francia e Belgio, i "crimini"), costituito da giudici togati e da giudici laici tratti dalla cittadinanza.
Assise era originariamente il plurale di "assisa", termine ormai caduto in disuso derivato dal verbo latino "assidere" ('sedere' in generale e in particolare 'sedere come giudice') sotto l’influenza del francese "assises", con significato equivalente a 'sessione' o 'seduta'. In passato indicò la seduta di un tribunale feudale o un’assemblea di signori feudali.
La Costituzione francese del 1791 (Titolo III, Cap. 5, Art. 9) stabilì il principio che nei processi penali le questioni di fatto sarebbero state decise da una giuria di cittadini, quelle di diritto da giudici togati; in questo modo si voleva realizzare la partecipazione dei cittadini all'amministrazione della giustizia, in coerenza con il principio di sovranità nazionale affermato dalla Rivoluzione francese. L'istituito della giuria era chiaramente mutuato dal sistema giudiziario inglese, che gli illuministi francesi del XVIII secolo ammiravano, contrapponendolo al sistema dell'"Ancien Régime" dove, soprattutto nei potenti "parlements", le funzioni giurisdizionali erano appannaggio di un ceto ristretto (la "noblesse de robe"). La denominazione "cour d'assises" risale al "Code d'instruction criminelle" napoleonico del 1808. Nel 2000 è stata istituita la "cour d'assises d'appel", mentre in precedenza contro le sentenze della "cour d'assises" era possibile il solo ricorso alla "cour de cassation". (fonte: Wikipedia)

Grillo sul blog: "Cosa teme Napolitano?"

Il capo dello Stato è stato ascoltato ieri, al Quirinale, dai membri della Corte d'Assise di Palermo, per raccogliere la testimonianza di Napolitano in relazione alla trattativa Stato-mafia. Sul blog del leader del Movimento 5 Stelle, oggi, un post con un duro ... (DiariodelWeb.it - 44 ore fa) Leggi | Commenta

Napolitano depone al Quirinale. Tanti dubbi poche certezze

Il Presidente Della Repubblica Giorgio Napolitano ha deposto quale testimone nel processo sulla presunta “ trattativa” Stato-Mafia, nella regale e austera stanza degli arazzi al Quirinale. Il Capo dello Stato ha risposto alle domande della Corte d'Assise di ... (InformazioneWeb - 2 giorni fa) Leggi | Commenta

Trattativa Stato-Mafia: Napolitano ascoltato dai pm di Palermo

E' iniziata intorno alle 10.30 ed è andata avanti per almeno tre ore, salvo una pausa di un quarto d'ora: stiamo parlando della deposizione che il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha reso davanti ai giudici della Corte d'Assise di Palermo, ... (CATANIAVERA.IT - 2 giorni fa) Leggi | Commenta

Napolitano, una risposta a ogni domanda. Anche a quelle inammissibili

«Presidente, se permette vorrei accontentare l’avvocato...». Pare di sentirla, la voce di Giorgio Napolitano, mentre si rivolge al presidente della Corte d’Assise di Palermo chiedendo retoricamente di poter «accontentare», rispondendo a una domanda che la Corte non aveva ritenuto ammissibile, un avvocato che altri non è che quello di Totò Riina. ... (La Stampa - 2 giorni fa) Leggi | Commenta

Al Colle un'udienza mediatica

Com'era largamente prevedibile, anzi scontato, le tre ore d'udienza specialissima al Quirinale, per la testimonianza del presidente della Repubblica così tenacemente voluta dall'accusa, non sono servite praticamente a nulla alla Corte d'Assise ... (Italia Oggi - 2 giorni fa) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10