Daniele Gastaldello

Originario di Reschigliano di Campodarsego, inizia a giocare a calcio nel settore giovanile del Montebelluna dove rimane per due anni prima di trasferirsi a quello del Padova. Non ancora maggiorenne Daniele entra a far parte della prima squadra con la quale disputa 21 partite in due stagioni (il primo di Serie C2 e il secondo di Serie C1). Nel mercato estivo 2002 la Juventus decide di acquistarlo per farlo giocare nella formazione Primavera bianconera, allenata da Gian Piero Gasperini, che vince il 3 marzo 2003 il Torneo di Viareggio.
Nell'estate 2003 la Juventus decide di cederlo in comproprietà al Chievo che nel gennaio 2004 lo dà in prestito in Serie C1 al Crotone, allenato dal suo ex-mister Gasperini, dove gioca 11 partite di Campionato mettendo a segno un gol e conquistando, da protagonista, la promozione in Serie B dopo gli spareggi vinti contro Benevento e Viterbese.
L'anno successivo Daniele resta al Crotone in Serie B dove gioca 35 partite mettendo a segno 3 gol, rivelandosi come uno dei migliori difensore del Campionato e convincendo nell'estate 2005 il Siena ad acquistare la metà del cartellino del giocatore dal Chievo. (fonte: Wikipedia)

Colpo Fiorentina a Bologna decide un rigore di Kalinic

Rossoblù in dieci dal 29' per l'espulsione di Gastaldello sull'azione che provoca il penalty a favore dei viola. Che nel primo tempo colpiscono anche due legni, entrambi con Ilicic. Offre pochissimo la ripresa. Condividi. di Gianluca Luceri 29 ottobre ... (Rai News - 40 giorni fa) Leggi | Commenta

Bologna-Fiorentina, il tabellino

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa; Mbaye, Gastaldello, Helander, Masina; Dzemaili, Taider, Pulgar (dal 32' s.t. Di Francesco); Verdi (dal 12' p.t. Rizzo), Floccari (dal 13' s.t. Sadiq), Krejci. (Gomis, Sarr, Oikonomou, Krafth, Viviani, Mounier, Nagy, Donsah ... (La Gazzetta dello Sport - 40 giorni fa) Leggi | Commenta
Loading....