David di Donatello (premio)

Il David di Donatello è un premio cinematografico italiano, assegnato dall'"Ente David di Donatello" dell'"Accademia del Cinema Italiano" in diverse categorie e può essere considerato come l'equivalente per il cinema italiano del premio Oscar. Il premio prende il nome dalla celebre statua omonima una cui riproduzione viene assegnata ai vincitori durante la cerimonia di premiazione.
Il "David" è per il cinema ciò che il Premio Regia Televisiva è per la TV, il Premio UBU è per il teatro.
La storia del David di Donatello iniziò verso la metà degli anni cinquanta, con la fondazione dell'"Open Gate Club" di Roma. Inizialmente come simbolo venne scelta una porta che si apriva, ad indicare la fine dei tempi bui di guerra ed il ritorno ad una rinnovata apertura agli scambi culturali internazionali.
In un periodo che vedeva fiorire il cinema, nel 1953 vede la luce, all'interno del club romano, il "Comitato per l'Arte e la Cultura" costituito presso l'"Open Gate", al quale si aggiunse un anno dopo, nel 1954, il "Circolo Internazionale del Cinema", che cambiò nome, nel 1955, in "Club Internazionale del Cinema". Sotto la guida di Italo Gemini (1900-1983), esercente cinematografico e presidente dell'AGIS, i due circoli cinefili, presieduti rispettivamente da Gino Sotis (1902-1960) e da Lidio Bozzini (1924-2006), diedero vita ai David di Donatello, destinati a premiare le migliori produzioni cinematografiche italiane e straniere, secondo criteri simili a quelli dell'"Academy of Motion Picture Arts and Sciences" statunitense. (fonte: Wikipedia)

I Bronzi tornano a casa

Reggio Calabria. Mentre più che mai sono destinate a rimanere solo parole vuote, le voci che vorrebbero i Bronzi di Riace esposti all'Expo 2015 (c'è addirittura chi ha millantato l'invio a Milano dell'altrettanto celebre David di Donatello, pur di rendere più ... (Reggio TV - 6 dicembre 2013) Leggi | Commenta

Piccolo Eliseo Patroni Griffi, "Il soccombente" di Thomas Bernhard

Roberto Herlitzka, vincitore quest’anno del Nastro d’argento alla carriera e del David di Donatello come migliore attore protagonista, sarà in scena dal 12 novembre all’8 dicembre al Piccolo Eliseo Patroni Griffi di Roma. (Prima Pagina News - 6 novembre 2013) Leggi | Commenta

Il regista di “Dieci Inverni” espone le sue foto alla Casa del Cinema da domani 6 novembre

ORSI, PESCI, MARZIANI E ALTRI SOLITARI Fotografie di Valerio Mieli A cura di CSC Production     Dal 6 novembre al 7 dicembre la Casa del Cinema ospita 25 immagini scattate dal regista di “Dieci inverni”, film vincitore del David di Donatello e del Nastro d’Argento come miglior esordio nel 2010 Ingresso... (Roma Daily News - 5 novembre 2013) Leggi | Commenta

Addio a Luigi Magni In nome del grande cinema

Aveva 85 anni. Regista e sceneggiatore arrivò al successo con "Nell'anno del Signore". Tra i suoi capolavori "In nome del Papa Re" e "In nome del popolo sovrano". Il lungo sodalizio con Nino Manfredi. David di Donatello nel 2008. Condividi. Clicca due volte ... (Quotidiano.net - 27 ottobre 2013) Leggi | Commenta

Il cinema piange Luigi Magni il regista della Roma papalina

Il successo, nel 1969, con "Nell'anno del Signore" da cui ebbe inizio la coppaborazione con Nino Manfredi. Nel 2008 ricevette il David di Donatello alla carriera. (L'Unità - 27 ottobre 2013) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10