David di Donatello (premio)

Il David di Donatello è un premio cinematografico italiano, assegnato dall'"Ente David di Donatello" dell'"Accademia del Cinema Italiano" in diverse categorie e può essere considerato come l'equivalente per il cinema italiano del premio Oscar. Il premio prende il nome dalla celebre statua omonima una cui riproduzione in miniatura viene assegnata ai vincitori durante la cerimonia di premiazione.
Il "David di Donatello" è per il cinema ciò che il Premio Regia Televisiva è per la TV, il Premio UBU è per il teatro.
La storia del David di Donatello iniziò verso la metà degli anni cinquanta, con la fondazione dell'"Open Gate Club" di Roma. Inizialmente come simbolo venne scelta una porta che si apriva, ad indicare la fine dei tempi bui di guerra ed il ritorno ad una rinnovata apertura agli scambi culturali internazionali.
In un periodo che vedeva fiorire il cinema, nel 1953 vede la luce, all'interno del club romano, il "Comitato per l'Arte e la Cultura" costituito presso l'Open Gate, al quale si aggiunse un anno dopo, nel 1954, il Circolo Internazionale del Cinema, che cambiò nome, nel 1955, in Club Internazionale del Cinema. Sotto la guida di Italo Gemini (1900-1983), esercente cinematografico e presidente dell'"AGIS", i due circoli cinefili, presieduti rispettivamente da Gino Sotis (1902-1960) e da Lidio Bozzini (1924-2006), diedero vita ai David di Donatello, destinati a premiare le migliori produzioni cinematografiche italiane e straniere, secondo criteri simili a quelli dell'"Academy of Motion Picture Arts and Sciences" statunitense. (fonte: Wikipedia)

David di Donatello, "Anime nere" fa il pieno

Anime nere sbanca i David di Donatello. Il potente noir calabrese diretto da Francesco Munzi, che aveva 16 candidature, vince nove statuette: miglior film, regia, produzione, sceneggiatura, fotografia, montaggio, musica, canzone, fonico di presa diretta. Munzi ... (Il Messaggero - 20 giorni fa) Leggi | Commenta
Loading....