Effetto Hall quantistico

La larghezza di tali intervalli cresce all'aumentare del livello di disordine presente nel sistema elettronico.
Nell'effetto Hall quantistico ordinario, o intero, il numero quantico ν (detto "fattore di riempimento") prende valori interi (1, 2, 3...). Mentre in un altro tipo di effetto Hall quantistico, conosciuto come frazionario, la ν assume valori di frazioni con numeratore intero e denominatore intero dispari.
La quantizzazione della conduttanza di Hall ha la caratteristica di essere estremamente precisa. Attualmente le conduttanze di Hall misurate hanno dato valori che sono multipli interi o frazionari di formula_4 con precisioni vicino ad una parte per miliardo (10-9). È stato dimostrato che questo fenomeno, conosciuto come "quantizzazione esatta", è una manifestazione secondaria dell'invarianza di gauge. Questo fatto ha permesso la definizione di un nuovo standard per la resistenza elettrica; come unità si usa la costante di von Klitzing "R"K (in onore di Klaus von Klitzing che scoprì la quantizzazione esatta). Nel 1990 il suo valore è stato fissato esattamente, per convenzione, a "R"K-90 = 25 812,807 Ω, ed è usata in tutto il mondo. L'effetto Hall quantistico, inoltre, permette una determinazione estremamente precisa ed indipendente della costante di struttura fine, una quantità di fondamentale importanza nell'elettrodinamica quantistica. (fonte: Wikipedia)
Loading....