Emilio De Marchi (tenore)

Ebbe una carriera significativa tra la fine del XIX secolo e l'inizio del XX, cantando nei teatri di entrambe le rive dell'oceano Atlantico. Nel 1900 entrò negli annali dell'opera lirica creando il ruolo di Mario Cavaradossi nella prima rappresentazione di Tosca di Giacomo Puccini al teatro Costanzi di Roma.
Scoprì la sua voce durante il servizio militare e i superiori gli consentirono di studiare canto. Nel 1886 debuttò al Teatro Dal Verme di Milano nel ruolo di Alfredo ne "La traviata" di Giuseppe Verdi. Negli anni seguenti cantò nei principali teatri d'opera in Italia e in Spagna e fece parte di una compagnia operistica italiana che si esibì a Buenos Aires nel 1890.
Debuttò al Teatro alla Scala di Milano nel 1898 nel ruolo di Stolzing in una versione in lingua italiana de I maestri cantori di Norimberga di Richard Wagner.
Al Teatro La Fenice di Venezia nel 1899 è Faust in Mefistofele (Boito) con Cesira Ferrani. (fonte: Wikipedia)
Loading....