Enciclopedia Treccani

Treccani è il nome con cui è comunemente nota lEnciclopedia Italiana di scienze, lettere ed arti" (abbreviata anche in "Enciclopedia Italiana"). La prima edizione, la cui pubblicazione iniziò nel 1929, e le successive otto appendici dell'enciclopedia, sono state curate dall'Istituto dell'Enciclopedia Italiana, fondato a Roma il 18 febbraio 1925 da Giovanni Treccani e Giovanni Gentile.
La Treccani è stata probabilmente la massima impresa italiana di ricerca.
In precedenza, l'Italia non aveva avuto una grande enciclopedia universale, se non per rifacimenti e adattamenti di opere straniere. Nel 1924, l'imprenditore tessile Giovanni Treccani (1877-1961) «venne avvicinato dagli amici Ferdinando Martini e Bonaldo Stringher che, conoscendo il suo mecenatismo, (...) gli proposero la pubblicazione di una grande enciclopedia italiana».
Treccani ne fu fortemente interessato e pensò l'iniziativa ancora più in grande. L'atto costitutivo dell'istituto che doveva provvedere all'immensa opera di organizzazione e di pubblicazione venne posto in essere a Roma il 18 febbraio 1925. Oltre al fondatore, che ne era anche il presidente, ne facevano parte: il filosofo Giovanni Gentile in qualità di direttore scientifico, Calogero Tumminelli quale direttore editoriale, Gian Alberto Blanc, Pietro Bonfante, il maresciallo Luigi Cadorna, il ministro Alberto De Stefani, lo storico Gaetano De Sanctis, l'economista Luigi Einaudi, il pittore Vittorio Grassi, il medico Ettore Marchiafava, il giurista Silvio Longhi, il già citato Ferdinando Martini, il giornalista Ugo Ojetti, lo storico Francesco Salata, il politico Vittorio Scialoja, l'economista Angelo Sraffa, l'ammiraglio Paolo Thaon di Revel, il presidente del Senato Tommaso Tittoni. Redattore capo dell'opera fu chiamato il filosofo del linguaggio Antonino Pagliaro. Gran parte di loro nel 1925 aderì al Manifesto degli intellettuali fascisti. (fonte: Wikipedia)
Povera, piccola Italia

Povera, piccola Italia

Bambini e supereroi. È il sottotitolo della settima edizione dell'Atlante dell'infanzia a rischio, pubblicato come ogni anno da Save the Children - la più antica organizzazione per la tutela dell'infanzia nel mondo - e per la prima volta edito da Treccani. (National Geographic Italia - 19 giorni fa) Leggi | Commenta
Loading....