Federico Mattiello

All'età di 14 anni abbandona il tennis per giocare a calcio.

Caratteristiche tecniche
Preciso nei cross, dotato di un tiro potente nonché di velocità, è un terzino sinistro che all'occorrenza può ricoprire anche il ruolo di esterno alto, in grado di giocare su entrambe le fasce.
Muove i suoi primi passi da calciatore nel Valdottavo, prima di passare alla Lucchese. In seguito entra nel settore giovanile della Juventus, dove con la formazione "Primavera" vince nel 2013 dapprima la Coppa Italia – realizzando, nella finale di ritorno, la decisiva rete ai pari età del Napoli nei supplementari – e poi la Supercoppa di categoria. Approdato in prima squadra, esordisce in Serie A il 9 novembre 2014 in Juventus-Parma (7-0), sostituendo Marchisio al 36' della seconda frazione di gioco; complice l'espulsione di Padoin, viene schierato nuovamente la settimana successiva contro la Lazio.
Il 2 febbraio 2015 passa in prestito al Chievo. Esordisce con i clivensi il 15 dello steso mese contro la Sampdoria, sostituendo Schelotto al 66'. Si conquista in breve un posto da titolare nell'undici clivense, tuttavia l'8 marzo seguente, a seguito di un contrasto con il romanista Nainggolan, riporta una frattura esposta di tibia e perone che lo tiene lontano dai campi per sette mesi, chiudendo anzitempo la sua prima stagione da professionista. Il 3 luglio 2015 il Chievo si accorda con la Juventus per il rinnovo del prestito del giocatore. Torna in campo il 19 ottobre seguente, giocando da titolare a Marassi nella sfida persa 2-3 contro il Genoa. (fonte: Wikipedia)
Loading....