Finmeccanica

Finmeccanica è il primo gruppo industriale italiano nel settore dell'alta tecnologia e tra i primi player mondiali in difesa, aerospazio e sicurezza. Il suo maggiore azionista è il Ministero dell'Economia e delle Finanze italiano.
Come tutto il sistema delle Partecipazioni statali, anche Finmeccanica era esposta a forti condizionamenti da parte dei partiti politici, a maggior ragione per le sue attività in settori "strategici" come l’automobilistico (grande volano di forza lavoro), l’aeronautico e l’energetico (per i quali le commesse pubbliche erano fondamentali). Importante era la sua funzione sociale come datore di lavoro al Sud (stabilimenti Alfasud e Aeritalia di Pomigliano d'Arco).

Il progetto della “grande Finmeccanica”
Dal 1982, con Fabiano Fabiani direttore generale e poi amministratore delegato, prende corpo il progetto della "grande Finmeccanica", cioè di centralizzare nella finanziaria pubblica le aziende italiane attive in settori tecnologicamente avanzati e conferire così una certa "massa critica" alla presenza italiana (pubblica e privata) in settori come le tecnologie spaziali, i sistemi di difesa, la robotica, la microelettronica, fino ad allora frammentata tra le finanziarie Finmeccanica e STET (Iri), Aviofer e FinBreda (EFIM); infatti, pur trattandosi di gruppi con un medesimo azionista (lo Stato), le varie aziende di fatto si muovevano autonomamente e la collaborazione tra di esse era minima. Vi erano inoltre alcuni gruppi privati in difficoltà nei quali Finmeccanica acquisì partecipazioni (risalgono a quegli anni l'ingresso nel capitale dell'Aermacchi, acquisita completamente vent’anni dopo e l’acquisizione delle Officine aeronavali di Venezia). Ma questo processo di centralizzazione fu lento e molto contrastato, per le rivalità politiche nella spartizione degli incarichi ai vertici di aziende e finanziarie. Il 21 maggio 1987 diventa Finmeccanica S.p.A.. (fonte: Wikipedia)

Finmeccanica si indebolisce nonostante le 4 offerte per le Ansaldo

(Teleborsa) - In forte ribasso Finmeccanica, che mostra un forte ribasso del 2,27%, dopo una partenza senza slancio. Ieri, l'AD Mauro Moretti ha confermato che sono arrivate quattro offerte non vincolanti per AnsaldoBreda e per Ansaldo STS. Le offerte sono ... (Teleborsa - 20 ore fa) Leggi | Commenta

Avvio positivo per Finmeccanica (+0,5%)

Finmeccanica guadagna lo 0,52% a 7,74 euro. I principali quotidiani finanziari hanno riportato la notizia che sono arrivate quattro offerte non vincolanti al gruppo aeronautico per l'acquisto di Ansaldo-STS e AnsaldoBreda. Si tratta della cordata composta ... (SoldiOnline.it - 20 ore fa) Leggi | Commenta

Finmeccanica: Moretti, per settore trasporti giunte 4 offerte

Roma, 15 set. - (Adnkronos) - Per il settore trasporti di Finmeccanica sono arrivate quattro offerte: quella della cinese Cnr Insigma, della giapponese Hitachi, della spagnola Caf e della francese Thales. Ad annunciarlo è stato l'amministratore delegato della ... (Sardegna Oggi - 30 ore fa) Leggi | Commenta

Finmeccanica, quattro pretendenti per Ansaldo Breda e Ansaldo STS

(Teleborsa) - Non c'è solo Thales tra le società interessate all'acquisizione del settore trasporti di Finmeccanica, ma anche altre tre società. A fornire anticipazioni su quello che è da tempo un dossier molto seguito in casa della holding italiana è ... (Teleborsa - 30 ore fa) Leggi | Commenta

Finmeccanica, quattro offerte per Ansaldo Breda e Sts

Sul tavolo di Finmeccanica ci sono quattro offerte per il settore trasporti e sono arrivate dai cinesi di Crn Insigma, dai giapponesi di Hitachi, dagli spagnoli di Caf e dai francesi di Thales. La conferma arriva dall'amministratore delegato del gruppo di ... (La Stampa - 30 ore fa) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10