Francesca Alotta

Figlia d'arte (il padre era il noto cantante Filippo Alotta), inizia la sua attività di cantante come corista in dischi di vari cantanti italiani, tra cui "Volano le pagine" di Mietta (1991), e come componente delle Compilations, gruppo musicale per "Domenica in" nelle edizioni tra il 1988 e il 1990. Nel 1991 vince il Cantagiro con "Chiamata urgente". L'anno seguente vince il quarantaduesimo Festival di Sanremo nel 1992 nella sezione "Novità" con "Non amarmi" in coppia con Aleandro Baldi. Dal suo primo album "Francesca Alotta" viene estratto il singolo "Fragilità" con cui partecipa al Cantagiro.
Nel 1993 partecipa di nuovo al Festival con "Un anno di noi" e pubblica due album: "Un anno di noi" e "Io e te", quest'ultimo in coincidenza con la partecipazione a "Domenica in" come ospite musicale fissa assieme a Fiordaliso. Segue il lancio discografico in Giappone, con una raccolta, e a Cuba, dove resta per diversi mesi in vetta alle classifiche con "Yolanda", in duetto con Augusto Enriquez dei Moncada. (fonte: Wikipedia)
Loading....