Francesca Bertini

Figlia adottiva del trovarobe napoletano Arturo Vitiello e dell'attrice di prosa fiorentina Adelaide Frataglioni, (secondo alcune autorevoli fonti Francesca Bertini nacque a Prato), trascorse l'infanzia a Napoli. Iniziò giovanissima a calcare il palcoscenico interpretando commedie napoletane, e successivamente comparve in un gran numero di film muti recitando parti secondarie.
Il suo primo film fu del 1910 e si intitolò "Il Trovatore". La giovane aveva una sgradevole voce gutturale, ma la sua decisione d'arrivare, unita all'insofferenza per la vita grama da commediante, le diede il coraggio di fare il salto nella capitale.
A 21 anni si trasferì a Roma e, ribattezzatasi Francesca Bertini, interpretò il primo ruolo da protagonista in "Histoire d'un Pierrot" (1913) sotto la regia di Baldassarre Negroni per la Film d'Arte, succursale italiana della francese Pathé.
Il fascino che emanava la sua figura, gracile, dai capelli corvini e con uno sguardo acceso e intenso, le fecero presto varcare i confini come tipo d'una bellezza meridionale e popolaresca. (fonte: Wikipedia)
Loading....