Friuli

Il Friùli ("Friûl" in friulano, "Furlanija" in sloveno, "Friaul" o "Vriaul" in tedesco, "Friul" in veneto) è una regione storico-geografica posizionata nell'Italia nord-orientale, che comprende gran parte della pianura veneto-friulana ad est del fiume Livenza, e parte delle Alpi Carniche e delle Alpi Giulie. Il toponimo deriva dal nome latino "Forum Iulii", ovvero Cividale del Friuli, ove ebbe centro il Ducato del Friuli, istituito dai Longobardi nel 569, dopo la guerra gotica, mentre Trieste (e gran parte dell'attuale Venezia Giulia) passò sotto il controllo dell'Impero bizantino.
Erroneamente si confonde il Friuli con il più esteso Patriarcato di Aquileia, di cui se è vero che ne fece parte, rappresentò al massimo un terzo della superficie totale.
Successivamente alla campagna in Italia di Carlo Magno contro i Longobardi, a partire dal 781, la Marca del Friuli fece parte del Regnum Italiae fino al 1014. Istituito nel 1077 dall'imperatore Enrico IV, il Patriarcato di Aquileia ebbe sede ad Aquileia, Cividale, ed infine Udine (che fu anche sede del Parlamento del Friuli), fino all'annessione alla Repubblica di Venezia nel 1420. Gorizia fu Contea autonoma dagli inizi del XII secolo al 1500, quando venne quindi assorbita dagli Asburgo. Dal Congresso di Vienna del 1815, la Provincia del Friuli entrò a far parte del Regno Lombardo-Veneto, e successivamente venne annessa al Regno d'Italia nel 1866 (dopo la terza guerra d'indipendenza), mentre Gorizia fu capitale della Contea Principesca di Gorizia e Gradisca e parte dell'Impero Austriaco fino al 1919. A partire dal secondo dopoguerra, la regione autonoma Friuli-Venezia Giulia comprende buona parte della regione storico-geografica del Friuli. (fonte: Wikipedia)
Mappa
Loading....