Gabriele D'Annunzio

Soprannominato il Vate, cioè "il profeta", cantore dell'Italia umbertina, occupò una posizione preminente nella letteratura italiana dal 1889 al 1910 circa e nella vita politica dal 1914 al 1924. Come letterato fu «eccezionale e ultimo interprete della più duratura tradizione poetica italiana [...]» e come politico lasciò un segno nella sua epoca e una influenza sugli eventi che gli sarebbero succeduti.

La famiglia e gli anni di formazione (1863-1881)
Gabriele D'Annunzio nacque a Pescara il 12 marzo 1863 da famiglia borghese benestante. Terzo di cinque figli, visse un'infanzia felice, distinguendosi per intelligenza e vivacità. Dalla madre, Luisa de Benedictis (1839-1917), erediterà la fine sensibilità; dal padre, Francesco Paolo Rapagnetta (1831-1893) (il quale acquisì anche il cognome D'Annunzio da un ricco parente che lo adottò, lo zio Antonio D'Annunzio), il temperamento sanguigno, la passione per le donne e la disinvoltura nel contrarre debiti, che portarono la famiglia da una condizione agiata a una difficile situazione economica. Reminiscenze della condotta paterna, la cui figura è ricordata nelle "Faville del maglio" e accennata nel "Poema paradisiaco", sono presenti nel romanzo "Trionfo della morte". (fonte: Wikipedia)

Il dna di D'Annunzio ricavato dal suo liquido seminale

A quasi 100 anni di distanza, il dna di Gabriele D'Annunzio è stato prelevato da un fazzoletto che nel 1916 il Vate aveva macchiato con del liquido seminale per donarlo a una sua amante come ricordo di una notte d'amore. Quelle tracce si sono ora rivelate ... (IlPescara - 16 giorni fa) Leggi | Commenta

D'Annunzio, i Ris di Cagliari elaborano il Dna del Vate

Ampia è la tradizione di studi condotti sull'analisi del DNA-antico a partire da resti ossei di importanti figure del passato, con l'obiettivo di svelare i misteri che spesso le avvolgono. Per la prima volta, una ricerca condotta su tracce biologiche di quasi un secolo ... (Casteddu on Line - 16 giorni fa) Leggi | Commenta

Da un suo fazzoletto del 1916 isolato il dna di D'Annunzio

Da un fazzoletto che nel 1916 Gabriele D'Annunzio aveva macchiato con il suo liquido seminale per donarlo come ricordo di una notte d'amore alla sua amante, la Contessa Olga Levi Brunner, gli investigatori del Racis (Raggruppamento carabinieri ... (L'Arena - 16 giorni fa) Leggi | Commenta

Cultura: carabinieri ricostruiscono DNA di D'Annunzio

Il Racis dei carabinieri ha recuperato il DNA di Gabriele D'Annunzio permettendo di attribuire con certezza al Vate un testo finora rimasto inedito. Lo rendono noto alcune testate senza però spiegare il contenuto del testo in questione e il metodo utilizzato per ... (Corrispondenti.net - 16 giorni fa) Leggi | Commenta

Il dna di D'Annunzio «rivela» un testo inedito del Vate

Il dna di Gabriele D'Annunzio (che oggi 12 marzo avrebbe compiuto gli anni) è servito per attribuire con certezza un testo allo scrittore ed è stato prelevato da un fazzoletto che nel 1916 il Vate aveva macchiato con liquido seminale per donarlo a una sua ... (L'Arena - 16 giorni fa) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


Nascita: giovedì 12 marzo 1863 a Pescara (Provincia di Pescara, Italia, Abruzzo)
Morte: martedì 1 marzo 1938 a Gardone Riviera (Italia, Lombardia, Provincia di Brescia)
Nazionalità: Italia
Attività: Scrittore, Poeta, Giornalista, Commediografo, Librettista, Soldato