Gianfranco Baldazzi

Dopo una breve esperienza da attore (teatro e cinema), entra nel mondo della canzone alla fine degli anni sessanta. Scrive alcune canzoni per Mina ("Regolarmente", "Sentimentale"), per Gianni Morandi ("Occhi di ragazza", "Principessa", "Lei lei lei") e per Lucio Dalla ("Piazza Grande", "Itaca", "La casa in riva al mare", "Per due innamorati" e altre), Edoardo Vianello ("Cantare"), Goran Kuzminac ("Ehi ci stai").
Negli anni settanta e ottanta alterna l'attività di paroliere (scrivendo anche per Ron, per Ornella Vanoni, per Peppino Di Capri, per gli Stadio), a quella di produttore e di PR discografico, nonché di esperto musicale in Tv, su quotidiani e periodici (collaborando per lungo tempo con Ciao 2001).
Dal 1991 al 1994 è di nuovo a Bologna come Direttore Artistico della Pressing, l'etichetta discografica di Dalla, che lancia i cantautori Samuele Bersani e Bracco Di Graci, attività che si interrompe per dissensi artistici. (fonte: Wikipedia)
Loading....