Gianni Letta

Definito come "un dono di Dio all'Italia" da Silvio Berlusconi, in occasione dei suoi 80 anni di lui l'ANSA ha scritto: "Letta è un abile tessitore di rapporti, che alla scena illuminata dai riflettori preferisce il ruolo di regista o di suggeritore: la sua arte diplomatica, riconosciuta anche dagli avversari, resta sovente nell'ombra".

Carriera giornalistica
Laureato in giurisprudenza, durante gli anni dell'università ha lavorato come operaio in uno zuccherificio di Avezzano e ne diventò direttore del reparto chimico. Dopo aver esercitato per alcuni anni la professione forense nello studio legale del padre, si è dedicato al giornalismo, come corrispondente dall'Aquila della RAI locale e dell'ANSA e del quotidiano romano "Il Tempo".
Nel 1958 Renato Angiolillo, il fondatore de "Il Tempo", lo chiamò a Roma. Letta cominciò una lunga carriera che lo portò, nel 1971 a essere nominato direttore amministrativo dello stesso quotidiano, e successivamente amministratore delegato della "Società Editoriale Romana" e della "Tipografica Colonna", editrice e stampatrice del quotidiano romano. (fonte: Wikipedia)
Loading....