Giovanni Lanza

Tra gli altri incarichi ricoperti, è stato Presidente del Consiglio dei ministri dal 1869 al 1873, e deputato al Parlamento ininterrottamente dalla concessione dello Statuto fino alla sua morte. Durante il suo governo vi fu la Breccia di Porta Pia, compiendo così, nove anni dopo l'Unità d'Italia, l'ultimo atto del Risorgimento nazionale.
Giovanni Lanza nacque il 15 febbraio 1810 a Casale Monferrato, da Francesco Lanza, di professione fabbro e mercante di ferraglie, e da Angela Maria Inardi, di agiata famiglia borghese. Dopo la morte del padre, avvenuta quando Giovanni era ancora in tenera età, la famiglia si trovò in momentanee difficoltà economiche, ma si risollevò grazie all'impegno della madre e di uno zio, tanto che, anni dopo, nel 1836, poterono acquistare, per la somma di 41.550 lire, un podere di 33 ettari vicino a Roncaglia. Dopo aver frequentato il Reale collegio di casale, nel 1827 Giovanni si recò a Torino per proseguire gli studi ed iscriversi alla facoltà di medicina dell'Università di Torino: tuttavia, nel 1830, a causa dei provvedimenti repressivi attuati dal re Carlo Felice di Savoia verso l'accademia, dovette completare gli studi presso l'ospedale di Vercelli. Ritornato nella capitale, dove poté laurearsi solo nel 1832, il giovane Lanza sviluppò una profonda avversione verso l'assolutismo e il clericalismo che gravavano l'istituto universitario torinese, all'epoca in mano ai Gesuiti. Laureatosi anche in chirurgia l'anno seguente, durante il soggiorno torinese legò amicizia con Ascanio Sobrero, divenuto in seguito un famoso chimico, e con la famiglia di Giovanni Zoppis, più tardi poeta e autore teatrale dialettale piemontese, di cui sposò successivamente la sorella Clementina, il 25 luglio 1851. (fonte: Wikipedia)

Legge Lanza e la fine dell’identità meridionale: “Questa è invasione non unione”

Il 20 marzo del 1865 fu approvata una legge del neonato Regno d’Italia unitario e registrata come “legge per l’unificazione amministrativa del Regno d’Italia“, n. 2248. Nota come “Legge Lanza“, dal ministro degli interni che ne fu promotore Giovanni Lanza, era una generalizzazione del decreto Rattazzi di sei... (Vesuviolive.it - 44 giorni fa) Leggi | Commenta

Roma: chiusa per un incendio la stazione metro di Cavour

ROMA, 21 APRILE 2014 – Paura a Roma per un incendio in una galleria di servizio alla stazione della metro Cavour, tra via Cavour e via Giovanni Lanza. Mentre Roma traboccava di turisti nel tardo pomeriggio di Pasquetta, una colonna di fumo si è alzata ... (InfoOggi - 21 aprile 2014) Leggi | Commenta

Paura in centro, fumo dai tombini in via Cavour. Strada chiusa e vigili del fuoco al lavoro

Corto circuito in una cabina elettrica di via Giovanni Lanza. Off-limits la stazione della linea B della metropolitana per alcune ore. Sul posto i vigili del..... (La Repubblica - 21 aprile 2014) Leggi | Commenta

"Un uomo per bene"

È stato consegnato questa mattina durante la conferenza stampa nella Sala Guala del Comune di Casale Monferrato l'assegno di milleottocento euro per finanziare il Fondo Lanza, un progetto che ha l’obiettivo di restaurare il monumento funebre eretto a Giovanni Lanza nel cimitero cittadino. I soldi.. (Giornal.it - 4 luglio 2012) Leggi | Commenta

me.dea da voce alla violenza in un incontro a Casale

Giovedì 19 aprile 2012 ore 21.00 presso il Circolo Pantagruel di Casale Monferrato in Via Lanza n 8, si terrà l’incontro pubblico “Diamo voce alla violenza” con l’Associazione me.dea Onlus di contrasto alla violenza sulle donne. Interverranno la presidentessa Sarah Sclauzero e la socia volontaria.. (Giornal.it - 16 aprile 2012) Leggi | Commenta
Nascita: giovedì 15 febbraio 1810 a Casale Monferrato (Provincia di Alessandria, Piemonte, Italia)
Morte: lunedì 9 marzo 1885 a Roma (Italia, Lazio, Provincia di Roma)