Giove (divinità)

Giove (latino "Iupiter" o anche "Iuppiter" — accusativo "Iovem" — o "Diespiter") è il dio/divinità suprema (cioè il re di tutti gli dèi), della religione e della mitologia romana i cui simboli sono il fulmine e il tuono: dio latino simile alla divinità della mitologia/religione greca Zeus o Tinia in quella etrusca.
Questi sono gli epiteti conosciuti di Giove, secondo la lista compilata dallo storico svedese Carl Thulin e riportata dalla "Paulys Realencyclopädie" (1890), pagine 1142-1144. La sigla O. M. sta per Ottimo Massimo

Giove Ottimo Massimo
Nume tutelare nell'epiteto di Giove Ottimo Massimo dello Stato romano aveva a Roma il suo santuario principale sul Campidoglio, dove era venerato in età arcaica nella triade Giove-Marte-Quirino, poi evolutasi in età repubblicana in Giove-Giunone-Minerva.
Al suo culto era consacrato il flamine maggiore chiamato "Flamine diale", il quale rivestiva una particolare importanza e sacralità in quanto quasi personificazione vivente di Giove, di cui celebrava i riti, godeva di grandi onori, ma, proprio per la sua funzione, era sottoposto a molteplici limitazioni e tabù i più importanti dei quali erano che non poteva lasciare la città per più di un giorno, questo limite fu portato da Augusto a due giorni e non poteva dormire fuori dal proprio letto per più di tre notti. (fonte: Wikipedia)
Ultime Notizie

LA STORIA/ Da uno chalet ai centri commerciali in legno

Jove ha scommesso sui sistemi costruttivi in legno fin dal 1993, quando il comparto era ancora una nicchia di mercato limitata agli chalet. DANIELE ROSSETTI ci spiega perché (Pubblicato il Mon, 17 Dec 2012 07:37:00 GMT) ILVA TARANTO/ Solo l’Europa può evitare una tragedia ANTI-CRISI/ Così la detrazione al 50%... (Il Sussidiario.net (Interviste) - 17 dicembre 2012) Leggi | Commenta

Scrittura digitale: omaggio a Wikipedia. Omaggio a Jimmy Wales, Prometeo del nostro tempo.

«Homines antea ab immortalibus ignem petebant neque in perpetuum servare sciebant; quod postea Prometheus in ferula detulit in terras, hominibusque monstravit quomodo cinere obrutum servarent. Ob hanc rem Mercurius Iovis iussu deligavit eum in monte Caucaso ad saxum clavis ferreis et aquilam apposuit, quae... (Rosebud Giornalismo online - 19 agosto 2012) Leggi | Commenta