Giulio Rosati

Giulio Rosati fu un pittore accademico, in prevalenza orientalista, appartenente alla "scuola italiana".
Studiò disegno e pittura a Roma, presso l'Accademia di S. Luca a partire dal 1875, ed ebbe come maestri gli accademici Dario Querci e Francesco Podesti, quindi il pittore spagnolo Louis Alvarez Catala.
L'orientalismo, come scelta dei soggetti e gusto pittorico, divenne ben presto il suo tema prediletto, in particolare i luoghi e i personaggi del Maghreb di cui dipinse in modo assai colorato i personaggi, come se uscissero da un racconto di avventure. D'altra parte non è affatto certo ch'egli abbia viaggiato nei luoghi che dipinse, e la sua documentazione, pertanto, non proviene da un'esperienza diretta, bensì da fotografie o da oggetti che si potevano trovare in quegli anni a Roma, dove egli risiedeva.
Rosati dipinse ad olio, ma assai più spesso ed efficacemente con l'acquarello, di cui padroneggiava la tecnica. Egli fu uno dei pittori orientalisti più prolifici del periodo a cavallo fra il XIX e il XX secolo. (fonte: Wikipedia)
Loading....