Goumier

Il termine goumier indicava un soldato di nazinalità marocchina, incorporato nell'esercito francese, tra il 1900 e il 1956.
Il termine è stato anche occasionalmente utilizzata per designare i soldati dell'esercito francese del sudan francese e "Alto Volta" durante il periodo coloniale.
L'origine del termine "Goumier" è stato inizialmente dato a tribù irregolari reclutate dall'esercito francese durante i primi anni del 1900 nel sud Algeria.
Il termine è nato nel Maghreb parola araba "qum" (قم), che significa "alzarsi".Erano reclutati nelle principali aree coloniali tra cui: dal Chaouia, Sidi Boubaker, Ouled Said, Settat, Kasbeth Ben Ahmed, Dar Bouazza e Sidi Slimane. I "Goumier" originariamente ammontavano a 200 soldati. Un Tabor era costituito da tre o quattro unità di soldati.
I "Goumier" furono utilizzati inizialmente dai Francesi intervenuti in Marocco nel 1908. Durante l'arruolamento i francesi intuirono la convenienza di reclutare tribù irregolari, tanto da essere gradualmente integrati in postazioni militari sotto la guida del comando francese. (fonte: Wikipedia)
Ultime Notizie

Maggio 1944 – maggio 2012. Le “Marocchinate”: i crimini del Corps Expéditionnaire Français in Italia

di Federico Bernardini. Il 14 maggio del 1944, prima che i Goumiers del Corps Expéditionnaire Français sferrassero il loro attacco alle postazioni tedesche arroccate sui monti Aurunci, consentendo alle truppe anglo-americane di aggirare Monte Cassino e di sfondare la Linea Gustav, [...] (Rosebud Giornalismo online - 12 maggio 2012) Leggi | Commenta