Henry Ford

Fu uno dei fondatori della Ford Motor Company, società produttrice di automobili, ancora oggi una delle maggiori del settore negli Stati Uniti e nel mondo. Tramite essa, guadagnò un capitale stimato in 199 miliardi di dollari, cosa che lo renderebbe la nona persona più ricca della storia.
Figlio di agricoltori di origine irlandese, nel 1888 si trasferì a Detroit dove venne assunto dalla società d'elettricità di Thomas Alva Edison, uno dei padri della lampadina. Durante il tempo libero si dedicò alla costruzione di un'automobile con il motore a combustione interna inventato da Carl Benz e Gottlieb Daimler pochi anni prima. Il primo prototipo di quadriciclo costruito da Ford, nel garage della propria abitazione, fu sperimentato su strada il 4 giugno 1896.
Nel 1899 lasciò l'impiego ed entrò come ingegnere capo nella Detroit Automobile Company. Dopo tre anni decise di lasciarla e fondare la Ford Motor Company, dove con lo scopo di contenere i prezzi dei beni prodotti attraverso la riduzione dei tempi di lavorazione, introdusse il sistema di lavoro della catena di montaggio. Resta famosa la Ford T, auto semplice (era disponibile solo di colore nero) ed economica, la prima ad essere prodotta su grande scala. Era il 1908 quando la prima Ford T vide la luce, la mitica "Lizzie", così la chiamarono gli americani. (fonte: Wikipedia)

Perché Marchionne ricomincia dall'Alfa

L'Alfa Romeo? È il regalo a Benjamin Braddock, Il laureato (Dustin Hoffman), la Duetto rossa disegnata da Pininfarina, icona del film culto del 1968. È Henry Ford che dice: «Tutte le volte che vedo un'Alfa Romeo mi tolgo il cappello», è l'auto protagonista dei ... (Europaquotidiano.it - 11 gennaio 2014) Leggi | Commenta

La “sexy barista” nel Partito protezione animali

D'accordo, da quando Henry Ford ha iniziato a dire che la pubblicità è l'anima del commercio sono passate varie manciate di anni, ma il principio (pur vecchiotto) resta valido. I commercianti lo sanno, compresa Laura Maggi. Barista di professione nel ... (Termometro Politico - 16 settembre 2013) Leggi | Commenta

Quell'amore dei carrozzieri italiani per l'Aston Martin

Mentre la Automotive Hall of Fame, la galleria delle celebrità dell'automobile, si prepara ad aggiungere il nome di Lapo Elkann a quello di Karl Benz, Henry Ford, André Citroen, Enzo Ferrari nella galleria dei «grandi», viene spontaneo tornare col pensiero ad ... (Corriere della Sera - 24 luglio 2013) Leggi | Commenta

Detroit in bancarotta, modello di fallimento anche per l'Europa?

La culla del capitalismo industriale americano, la città dove il leggendario Henry Ford aveva iniziato a produrre l'automobile, quella che faceva invidia a mezza America, ha dichiarato questa settimana bancarotta. Un tempo il quarto comune più grande ... (Il Fatto Quotidiano - 20 luglio 2013) Leggi | Commenta

Detroit, la Capitale dell'auto, ha dichiarato fallimento

Un debito tra i 18 e i 20 miliardi di dollari ha fatto fallire Detroit, la città americana simbolo dell'automobile che ha visto nascere i primi modelli T di Henry Ford e che oggi ospita le sedi di GM, Chrysler-Fiat e Ford. Dopo lunghe trattative è stato dato il via libera ... (Omniauto - 19 luglio 2013) Leggi | Commenta
1 2 3
Premi
Anno
Premio
Titolo
1938
Ordine dell'Aquila Tedesca
1928
Elliott Cresson Medal
Film
Anno
Titolo
Personaggio
1936
Because of Love
 
Altri nomi: Henry Sr.
Nascita: giovedì 30 luglio 1863
Morte: lunedì 7 aprile 1947 a Fair Lane (Michigan, Dearborn)
Nazionalità: Stati Uniti d'America
Attività: Imprenditore, Uomo d'affari, Ingegnere, Industriale, Inventore, Magnate
Altezza: 1,78